Go to Top

Nota della Fondazione Taras

In un delicato momento come quello attuale, l’APS Fondazione Taras 706 a. C., in forza del proprio ruolo e delle conseguenti responsabilità che ne derivano, avverte la necessità di contribuire a una corretta e serena informazione sulle vicende societarie del Taranto FC 1927.

A tale proposito, quanto all’assemblea dei soci fissata per il 30 giugno 2015, occorre osservare che l’approvazione del bilancio si svolge secondo l’iter regolamentato dal Codice Civile e che questo trust, nelle forme idonee, aveva tempestivamente richiamato l’attenzione della società sul rispetto delle formalità, anche mediante comunicazioni scritte. 

Ciò al fine di garantire tutti i soci e di evitare legittime eccezioni da parte di quelli della minoranza che avrebbero potuto inficiare la validità degli atti assembleari.

Sta di fatto che l’eventuale sussistenza di vizi formali rende opportuno un aggiornamento dell’assemblea ordinaria dei soci, inizialmente convocata per il giorno 30 giugno 2015. 

Si vuole anche specificare che questo supporters’ trust è da tempo in possesso del progetto di bilancio al 31/12/2014, che evidenzia una società in via di risanamento e che è stato formalmente richiesta una indispensabile situazione aggiornata allo stato attuale.

Resta inteso che, poiché trattasi di questioni formali, l’assemblea dei soci sarà riconvocata a breve con i medesimi punti all’ordine del giorno: approvazione bilancio al 31 dicembre 2014 e modifica statutaria propedeutica al ripescaggio.

Sul punto, però, è necessario chiarire che lo slittamento dell’approvazione del bilancio e della modifica statutaria non incideranno sull’iscrizione al prossimo campionato di Serie D, né sull’auspicata domanda di ripescaggio.

Con riguardo a quest’ultima e più stringente vicenda, è opportuno chiarire che il nodo resta quello di trovare un acquirente disposto a ottemperare a tutte le incombenze economiche correlate.

La Fondazione Taras vuole chiarire di aver richiesto reiteratamente notizie in ordine ad eventuali trattative in corso tra il presidente uscente del Taranto FC 1927 e potenziali imprenditori interessati all’acquisizione del pacchetto di maggioranza della società. 

A tale proposito, pur nel rispetto della necessaria riservatezza funzionale alla buona riuscita dei negoziati, appare opportuno che il presidente uscente voglia informare la tifoseria in ordine agli sviluppi della attuale situazione, anche al fine di comprendere la concretezza delle trattative.

Il tempo stringe ed appare opportuno conoscere gli sviluppi della situazione. 

Ad ogni evenienza, la Fondazione Taras, che ritiene non sia tempo di sterili dietrologie, manifesta sin da ora la propria intenzione di rinunciare al diritto di prelazione al cospetto di progetti solidi, concreti e lungimiranti, favorendo quelli capaci di garantire l’ambita domanda di ripescaggio in lega pro.

Si fa appello, in conclusione, affinché tutti i soggetti coinvolti nella transizione societaria adottino la massima disponibilità per una positiva risoluzione della vicenda.