Go to Top

Unicusano Fondi – Taranto | Match Program

Primo scontro al vertice del girone di ritorno per il Taranto di mister Campilongo che domenica prossima renderà visita a una delle pretendenti alla vittoria finale, il Fondi marchiato Unicusano. È il primo impegno di un trittico nient’affatto agevole, completato dai match con Bisceglie in casa e Virtus Francavilla in trasferta. I laziali di mister Pochesci, dopo una partenza stentata, sono rientrati prepotentemente nella lotta per la promozione grazie ai goal del capocannoniere del torneo Meloni e all’apporto dei nuovi acquisti. Con il miglior attacco del girone, secondo in assoluto della D dietro solo al Piacenza, i fondani rappresentano un avversario ostico, in virtù di una marcia da rullo compressore fra le mura amiche: sono imbattuti, con 7 vittorie e 2 pareggi in 9 gare, 32 reti fatte (di gran lunga miglior performance interna del girone) e 13 subite. La media di circa 3,5 reti per gara al “Purificato” è frutto di 9 gare sempre a segno e tutte con almeno 2 reti. Le uniche due squadre uscite indenni dal fortino sono state il Progreditur Marcianise alla 1^ (3- 3 con rimonta dei casertani dall’1-3) e l’FC Francavilla di mister Lazic (2-2 alla 5^). Da allora 6 vittorie consecutive casalinghe, quasi tutte larghe, ma con squadre sulla carta abbordabilissime. Meno esaltante il rendimento esterno, nel quale hanno ottenuto 2 vittorie, 4 pari e 3 sconfitte: 10 i punti raccolti sui 27 a disposizione, che giustificano il ritardo attuale di 5 lunghezze dalla vetta. Nel girone di ritorno il Fondi avrà il vantaggio di disputare tutti gli scontri diretti in casa (esclusa la trasferta sul Sinni): dopo il Taranto, arriveranno nel Lazio Pomigliano, Virtus Francavilla e Nardò. L’obiettivo è di migliorare il deficitario rendimento dell’andata nei big match, con solo 3 punti raccolti con 3 pari, nessuna vittoria e 2 sconfitte, 3 reti segnate e 6 subite. L’ultimo successo interno è il rotondo 4-0 inflitto al Potenza alla 16^ di andata, l’ultimo pareggio casalingo è stato il 2-2 con l’FC Francavilla della 5^, mentre l’ultimo K.O. interno risale allo 0-2 subito dalla Lupa Castelli Romani alla 32^ del torneo di D 2014-15. L’imbattibilità interna in campionato per i fondani dura dunque da 10 partite.

Prima trasferta del girone di ritorno per il Taranto che cercherà di dare continuità alla vittoria dell’Epifania contro il Manfredonia. Il ritorno al successo esterno dopo 2 mesi e mezzo coinciderebbe col sorpasso ad una diretta concorrente per la promozione: un’impresa che riscatterebbe in parte i passi falsi negli ultimi big match (2-2 di Pomigliano e sconfitta interna con i sinnici per 1-2). Tra l’altro, l’unico successo sul campo contro una diretta concorrente risale al match dell’andata proprio contro il Fondi, terminato 2-0 per gli ionici. Un match, quello di domenica, davvero molto importante per entrambe le contendenti. L’ultimo successo in trasferta dei rossoblù risale allo 0-3 di Picerno della 5^ di andata, l’ultimo pari è stato il rocambolesco 2-2 di Pomigliano (col Taranto che vinceva 2-0 all’ 83′), mentre l’ultimo K.O. esterno è stato l’1-2 rimediato a Potenza alla 13^ di andata.

CURIOSITA’

Un unico precedente tra le due squadre, favorevole al Taranto: il 2-0 maturato allo “Iacovone” nella 2a giornata del girone d’andata. Una gara controllata dall’inizio alla fine dagli uomini dell’allora mister Cazzarò, condotta in porto nella ripresa grazie alle marcature di Improta e Alvino.

CLICCA QUI per scaricare il Match Program completo realizzato da Tonino Palese con la grafica di Fabio Guarini.