Go to Top

Taranto-Aprilia | Match Program

Alla ripresa del campionato la compagine ionica ospiterà sul prato dello “Iacovone” l’Aprilia, diciassettesima forza del campionato e “responsabile” dell’esonero di mister Cazzarò proprio dopo la gara di andata, terminata 1-0 per i laziali. Aprilia è un comune dell’Agro Pontino in provincia di Latina: istituito 80 anni fa (1936) dopo un’imponente opera di bonifica e pesantemente danneggiato nell’ultimo conflitto mondiale, è oggi sede di numerose attività industriali e anche di alcune multinazionali. La situazione di classifica della squadra pontina è molto difficile: il terzultimo posto, a pari merito con l’AZ Picerno, è il risultato di un deficitario rendimento interno (16° del girone, 143° della D) e di un ancor peggiore ruolino esterno. Per l’Aprilia 4 vittorie, 4 pari e 6 sconfitte in casa, con 19 reti fatte e 22 subite; lontano dalle mura amiche una sola affermazione (1-0, proprio all’AZ Picerno, il 10 gennaio), 3 ‘X’ maturate contro FC Francavilla (0-0 alla 12a), Bisceglie (0-0 alla 16a) e Turris (1-1 alla 21a, l’ultima) e ben 9 sconfitte contro Virtus Francavilla (2-4 alla 1a), Torrecuso (0-3 alla 3a), Isola Liri (0-1 alla 5a), San Severo (1-5, alla 7a), Potenza (1-2 all’8a), Progreditur Marcianise (1-3 alla 12a), Unicusano Fondi (2-4 alla 14a), Gallipoli (0-1 alla 23a) e Nardò (0-2 alla 26a, ultima trasferta).

In 13 gare casalinghe ben 10 vittorie, oltre a 2 pari e 1 sconfitta, per il Taranto, con all’attivo 23 reti contro le 8 al passivo. L’ultimo successo interno è stato l’1-0 alla Turris della 9a di ritorno, l’ultimo pari quello con l’allora capolista Nardò (2-2 alla 10a), mentre l’ultimo K.O. casalingo risale all’1-2 contro l’FC Francavilla (17a), che interruppe la lunga striscia di imbattibilità interna in campionato a 31 partite (24 vittorie e 7 pari, 52 gol fatti, 20 subiti). Il Taranto segna consecutivamente in casa dall’8a giornata dello scorso torneo di D e, comprese le due gare di play off del maggio scorso, da ben 29 partite (30 in assoluto considerando il rotondo 3-0 al Gallipoli in Coppa Italia). L’ultima casalinga del Taranto senza segnare fu lo 0-0 con la Virtus Scafatese alla 6a di andata del 2014-2015.

CURIOSITÀ

Un solo precedente tra le squadre, relativo alla gara d’andata: finì 1-0 per i laziali, in rete su calcio di punizione dal limite con Paruzza al 36′ del secondo tempo. Per il Taranto fu la seconda sconfitta stagionale, nonché la seconda consecutiva in trasferta dopo il rovescio di Torre del Greco: un risultato che costò la panchina all’attuale tecnico ionico Michele Cazzarò. La cronaca del match raccontava di un Taranto costantemente proteso in avanti ma decisamente poco lucido. Unica occasione degna di nota, prima del gol dei padroni di casa, un palo di Genchi su punizione dal limite al minuto 48. Poi la beffa nel finale, dopo 80′ senza correre rischi.

CLICCA QUI per scaricare il Match Program completo realizzato da Tonino Palese con la grafica di Fabio Guarini.