Go to Top

Inaugurato l’Hall of Fame nel tunnel del Marulla

L’iniziativa voluta e interamente finanziata dal Supporters’ Trust “Cosenza nel Cuore” è realtà: 39 gigantografie affisse nel tunnel degli spogliatoi per costruire, custodire e rendere accessibile la memoria di calciatori che hanno contribuito alla storia ed ai successi del Cosenza Calcio

da quicosenza.it COSENZA – Alla presenza commossa dei familiari di Denis Begamini, Ciccio Del Morgine e Massimiliano Catena, di tantissime glorie del passato come Alberto Urban, Ciccio Marino, Alberto Canetti, Gigi Simoni,Manolo Mosciaro, Aniello Parisi,Walter Perrotta e Stefano Fiore e centinaia di tifosi rossoblu è stato inaugurato questo pomeriggio all’interno dello stadio San Vito-Marulla l’Hall Of Fame interamente ideato, realizzato e finanziato (grazie all’autotassazione di tutti i soci) da Cosenza Nel Cuore del presidente Antonello Aprile, associazione nata nel 2013 con finalità di “supporter trust” ovvero l’azionariato popolare che prevede la presenza in società, secondo i principi di democraticità, di rappresentativi dell’intera tifoseria. Decisivo alla realizzazione il contributo dei fotografi Ernesto Pescatore e Riccardo Tucci che hanno messo a disposizione il loro immenso archivio fotografico.

Il progetto, nato in occasione del centenario quando allo stadio furono mostrate alcune gigantografie è adesso realtà. Un ponte tra passato e futuro e messaggio sin troppo chiaro: “far sì che lo stadio non rimanga una mera e fredda struttura architettonica in cui si svolgono manifestazioni sportive, ma rappresenti in tutto e per tutto  la casa del tifoso, il cuore pulsante della passione rossoblu che viva i ricordi di chi ha fatto grande il Cosenza Calcio e che si avvicini ancora di più alla propria squadra del cuore“.

E così tutti i 35 metri del tunnel che portano dagli spogliatoi al terreno di gioco, sono stati restaurati con l’aggiunta di nuove luci a led, dipinti di rosso e blu e impreziositi da “39 gigantografie”raffiguranti i calciatori del Cosenza che hanno fatto i successi del club ed hanno contribuito a valorizzarne la storia in tutta Italia. Le foto cercano di ripercorrere quella che è stata la storia del Cosenza Calcio nei 102 anni di vita. Si parte dai primi e sbiaditi scatti in bianco e nero del 1935  fino all’esultanza di capitan Caccetta nel 3 a 0 al Catanzaro di 3 mesi fa.

Percorrendo il tunnel un turbinio di emozioni fa tornare alla mente ricordi di piccole e grandi battaglie “sportive”: dai polverosi campi della serie D, fino ai fasti della cadetteria. Ci sono le foto storiche di Sartori, Rizzo, Faggio, Campanini, Marmiroli, Faggio, Lodi, del roccioso Codognato, di Pressin e Antonio Vita. Poi i colori così come i ricordi si fanno più nitidi guardando le gigantografie di Liguori, della saracinesca Lattuada, di Canetti, Aita, D’Astoli e Renzetti, Urban, Gigi Simoni, Ciccio Marino, Gigi De Rosa… il compianto e mai dimenticato Denis Bergamini. Siamo negli anni 80 ma un altro passo ci catapulta negli anni d’oro della serie B e degli anni 90. Gli anni del bomber Gigi Marulla, di Michele Padovano, di Stefano Morrone, Pedro Maiellaro, re Luis Gigi Lentini, di Stefano Fiore e dello sfortunatissimo Massimiliano Catena…. Si finisce con il recente passato di Manolo Mosciaro e Aniello Parisi simboli della rinascita rossoblu dopo gli anni bui dei fallimenti, fino all’ultima foto la più emblematica: l’esultanza di Cristian Caccetta a Catanzaro. Grazie a Cosenza nel Cuore anche noi abbiamo la nostra Hall of Fame.