Go to Top

La Premier League approfondirà il tema delle Safe Standing Areas

sastanding

I seggiolini progettati per le Standing Area

da infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it

Secondo quanto riporta il thetimes.co.uk (LINK articolo) il dibattito sul tema delle Safe Standing Areas giungerà ufficialmente all’attenzione dei 20 club della Premier League in occasione dell’imminente assemblea della lega in programma la prossima settimana per venerdì 18 Novembre.

Passaggio rilevante se si considera che la lega della massima divisione inglese era rimasta l’unica del calcio professionistico in UK a non avere mai assunto una posizione ne intrapreso un dibattito ufficiale sul tema se non attraverso sporadiche dichiarazioni dei rappresentanti dei singoli club.

La notizia, ripresa da sito della Football Supporters’ Federation, è stata accolta molto positivamente dal collettivo nazionale di tifosi del Regno Unito che intravede finalmente la possibilità che si possano aprire nuovi spazi per la discussione per riportare gli spalti in piedi nel calcio inglese, un tema da cui ormai anche le istituzioni sportive non possono più sottrarsi dall’affrontare, visto l’amplificarsi del dibattito sui rail seats di questo ultimo periodo che gode del sostegno pubblico di diversi club e tifoserie (qui dettagli).


Come annunciato la scorsa settimana(qui dettagli) oggi nel meeting dei club della Permier Leagueè stato affrontato in maniera ‘ufficiale’ il tema delle Safe Standing Areas, sono almeno tredici (qui dettagli) i club della massima serie inglese che si sono espressi favorevolmente all’apertura di un dibattito serio per esplorare la soluzione dei rail seats al fine di reintrodurre gli spalti in piedi negli stadi del Regno Unito.

L’argomento, affrontato in termini molto generali e rimandato a discussioni future, torna per la prima volta ad essere trattato ai massimi livelli del calcio inglese dal tempo del ban dei settori con posti in piedi decretato dal Football Spectators Act che ha seguito la tragedia di Hillsborough dell’89 (qui dettagli).

La lega, riconoscendo la presenza di diverse sensibilità sul tema, ha ricevuto mandato dai club di approfondire tutti gli aspetti tecnici, legati ai tifosi, alla sicurezza e legislativi, e rimandato ad una discussione più accurata una volta raccolte le informazioni necessarie, che saranno analizzate ed approfondite, coinvolgendo tutti i soggetti interessati compresi gli esponenti della pubblica amministrazione, per costruire un quadro di riferimento complessivo da sottoporre successivamente all’attenzione delle società (qui dettagli). La PL finalmente muove dei passi di aprertura dopo essere stata per anni l’unica lega del calcio professionistico inglese a non aver mai preso posizione sull’argomento (qui dettagli)

Il comunicato della Permier League

“Premier League clubs today held initial discussions on safe standing.

“Given that fan safety is of paramount concern clubs are understandably cautious and there was no overall consensus on the matter.

“This is a complex and emotive topic with a number of issues, varying from club to club, which need to be considered carefully before clubs can decide if they wish to pursue any changes, including legislative, that are required to allow them the option of safe standing areas in their grounds.

“The clubs have tasked the Premier League with scoping out the safety, supporter, technical and legislative issues surrounding safe standing before any further discussions, based on the facts, can take place.”


sstanding

Interessanti sviluppi sul tema delle Safe Standing Areas (spalti in piedi sicuri), in una intervista riportata dalla sezione sportiva del telegraph.co.uk il neo Presidente della Football Association(FA), Greg Clarke, si dice pronto ad aprire ad un dialogo costruttivo con i Ministri del Governo inglese per trovare una soluzione sul tema dei posti in piedi negli stadi del calcio inglese.

Greg Clarke, precedentemente nel board della Football League(FL), non ha mai nascosto il suo interesse per le Safe Standing Areas, ed ora, dopo anni di pressione da parte delle tifoserie e dei club (qui dettagli), e soprattutto dopo i risultati del processo su Hillsborough che hanno evidenziato responsabilità nella gestione dei flussi dei tifosi piuttosto che del settore senza seggiolini, sembra possibile l’apertura di un tavolo di confronto serio per rivedere le regole.

La reintroduzione degli spalti in piedi ha il sostegno trasversale di quasi tutte le tifoserie del Regno Unito(sondaggi di qualche tempo fa davano il gradimento oltre l’80%) ed altrettanto c’è da parte di numerosi club di tutte le categorie del calcio professionistico (qui dettagli) che ora stanno osservando attentamente gli sviluppi al Celtic Park (Video1 Video2) dove da questa estate è stato introdotto un settore con i rail seats (qui dettagli).