Go to Top

Match Program | 4ª – Audace Cerignola-Taranto

Clicca qui per scaricare il match program della partita, a cura di Tonino Palese con la collaborazione di Fabio Guarini.

▬▬▬

PREVIEW

Altro ko inaspettato e mortificante, per il già provato e depresso ambiente rossoblù, quello subito a domicilio da una giovane e volitiva Sarnese. Le conseguenze non si sono fatte attendere: via mister Cozza e dentro Cazzarò, al suo quarto incarico sulla panchina rossoblù, quasi come Renato Tofani, habitué dei subentri a cavallo tra ’60 e ’70. L’avversario di giornata è una delle favorite per la vittoria finale, l’Audace Cerignola, al 6° posto in classifica (con 1 punto in più del Taranto e 1 partita in meno) e reduce dalla netta vittoria esterna sul campo del Gragnano. Per i gialloblù l’ultimo successo interno in campionato è stato il sonoro 6-1 rifilato alla vicecapolista Bitonto nella 29ª giornata dell’Eccellenza Pugliese 2016-17, l’ultimo pari casalingo lo 0-0 contro il Nardò alla 2ª dell’attuale campionato, mentre lo stop interno manca da ben 4 anni e mezzo: gli ultimi corsari al “Monterisi” furono i giocatori dell’Atletico Corato (1-2) il 17 marzo 2013, alla 26ª dell’Eccellenza Pugliese 2012-13. Da allora (col Cerignola però inattivo nel 2013-14) 49 partite in casa per i gialloblù, con 45 successi e 4 pari.

Seconda trasferta stagionale per il Taranto, che intende riscattare le due sconfitte consecutive e il negativo ruolino esterno del 2016-17, fatto di 12 punti in 19 gare. Successo lontano dallo “Iacovone” che manca dal 2-0 sulla Vibonese, alla 18ª della Lega Pro girone C 2016-17, mentre l’ultimo pari risale al 2-2 con la Virtus Francavilla (32ª) e l’ultimo ko alla 2ª dell’attuale stagione, contro la Team Altamura di Panarelli (1-2). Vittoria fuori casa in D che, invece, manca dal 3 aprile 2016, 4-0 alla 29ª 2015-16 sul Gallipoli, mentre il pari dall’1-1 a Francavilla in Sinni alla 34ª della stessa stagione. Quarto esordio per Cazzarò: nei precedenti ben tre vittorie, contro la capolista dell’epoca Fidelis Andria (4-1 il 29/3/15), poi su Manfredonia (1-2 esterno il 6/9/15) e AZ Picerno (3-0 il 31/1/16, dopo l’addio di Campilongo).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Tredicesimo confronto in campionato tra il Taranto e i gialloblù del Cerignola: bilancio globale favorevole ai rossoblù, che hanno vinto 6 volte, con 4 pareggi e 2 ko, 20 gol fatti, 12 subiti. Vantaggio leggero anche in terra dauna, con 2 successi, 3 pari e 1 sconfitta, 9 reti realizzate e 7 al passivo; tinte rossoblù ancor più forti nei precedenti allo “Iacovone”, con un solo ko a fronte di un pareggio e 4 successi del Taranto, con 11 gol fatti e 5 subiti. L’affermazione tarantina a Cerignola manca dal 2-1 del 1999-00, l’ultimo pari è stato l’1-1 del 1997-98, l’ultimo successo interno gialloblù l’1-0 del 1993-94.I cannonieri principe della sfida sono i due rossoblù D’Isidoro e D’Antò, al comando con 3 reti, seguiti a quota 2 dagli ionici Castellano M., Svagelj e Caputo P., e dall’ofantino Acquaviva.

, , , , , , , , ,