Go to Top

Grazie Roberta, orgoglio tarantino!

Finisce così la carriera della nostra Roberta con il pubblico del Foro Italico in piedi in un lungo applauso. “Ora sono in vacanza!”, così ha commentato la nostra campionessa dopo la partita persa agli Internazionali di Italia contro la Serba Krunic, che al termine della partita ha personalmente chiesto scusa al pubblico per aver eliminato al primo turno Roberta dal torneo.

Una carriera ricca di successi, dieci titoli Wta, quattro Fed Cup, Cinque titoli Slam in doppio in coppia con Sara Errani con tanto di Career Grand Slam completato e numero uno mondiale. Nel singolare Roberta si è spinta fino al numero 7 nel ranking mondiale nel 2016, ma probabilmente l’apice della sua carriera, nel singolo, lo ha raggiunto nel 2015, quando riuscì a battere in semifinale agli US Open una delle più grandi giocatrici al mondo e idolo di casa, Serena Williams, conquistando il pubblico statunitense e trascinando tutti i suoi fan (in primis quelli ionici), fino ad una finale tutta azzurra con la sua avversaria preferita, la brava brindisina Flavia Pennetta.

Un match che ancora tutti ricordiamo: un trionfo di sport pugliese e bellezza mediterranea!

Fu proprio in seguito a questi grandi successi che, nel dicembre del 2015, tutto lo sport tarantino rese omaggio a Roberta in una manifestazione organizzata dalla A.P.S. Fondazione Taras 706 a.C.; una serata in cui tutti ci stringemmo calorosamente attorno alla nostra campionessa e ambasciatrice della città di Taranto nel mondo, ed avemmo il piacere di nominarla socia onoraria della nostra associazione.

Adesso Roberta si godrà il suo meritato riposo, in attesa di decidere cosa fare da grande. Forse allenerà, forse farà la manager; sicuramente saprà scegliere ciò che sarà meglio per lei.

Da parte nostra possiamo solo dire “Grazie Roberta!”.

Grazie perchè ci hai uniti.

Grazie perché ci ha fatto gridare e gioire ad ogni tuo colpo ed emozionare ad ogni tua vittoria.

Grazie perché in tutti questi anni ci ha fatto sentire orgogliosi di essere italiani, ma…soprattutto Tarantini!

 Sei stata, sei e sarai un esempio per tutti gli sportivi, per tanti ragazzi e per le generazioni future, a dimostrazione di come con umiltà, sacrificio e sudore si possano raggiungere obiettivi anche prestigiosi.

Grazie Roberta, grazie di tutto.

, , , , ,