Go to Top

Match Program | 31ª • Città di Gragnano-Taranto

Clicca qui per scaricare il match program realizzato da Tonino Palese con la collaborazione di Fabio Guarini

▬▬▬

PREVIEW

Superato di slancio e con autorevolezza l’ostacolo Cavese, il Taranto, dopo due gare interne consecutive, torna in trasferta. Con 30 punti ottenuti nel girone di ritorno (2,31 di media) in 13 gare, frutto di 9 vittorie, 3 pari, 1 ko, i rossoblù sono secondi nella speciale classifica dal giro di boa in poi, dietro al Potenza (32) e davanti proprio ai metelliani (26). La trasferta di Gragnano si preannuncia complicata: gli uomini di Campana vogliono chiudere definitivamente il discorsosalvezza e sono reduci da 5 risultati utili consecutivi (2V-3N). Ora sono noni, a +6 sulla griglia playout, con 36 punti (1,20 di media) frutto di 9 vittorie, 9 pari, 12 ko, 28 gol fati, 34 subiti. Rendimento interno mediocre per i gialloblù, con 14 punti (15° del girone H, 141° della D), 4 successi, 2 pari, 8 sconfitte, 13 gol fatti (17° di girone, 151° della D) e 20 subite (11° dell’H, 107° della D). Undici giorni fa l’ultimo successo interno, per 1-0 nel recupero della 27ª con AZ Picerno, mentre l’ultimo pari casalingo è giunto alla 29ª (1-1 col Nardò) e l’ultimo ko alla 25ª (0-1 con AT San Severo).

Il Taranto versione esterna ha raccolto un bottino soddisfacente, ma non abbastanza da insidiare il primato. 22 punti su 45 (media 1,47), con 6 vittorie, 4 pari, 5 ko, 19 gol fatti e altrettanti subiti: è il quarto Taranto di sempre in D e quest’anno ha fatto peggio di chi lo precede, col Potenza a quota 35 (2,33 di media), il Team Altamura a 33 (2,20), la Cavese a 32 (2,13) e l’Audace Cerignola a 28 (1,86). La sconfitta con la Frattese ha interrotto la serie di risultati esterni utili consecutivi a 7 (13 punti, 3 vittorie, 4 pari, 12-8 reti). Lontano dalle mura amiche, l’ultimo successo risale al 3-2 di Sarno (20ª), l’ultimo pari all’11 di Nardò (26ª), l’ultima sconfitta, appunto, allo 0-1 con la Frattese (28ª).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

L’unico precedente è relativo alla gara d’andata: reti inviolate allo “Iacovone”, con punto ampiamente meritato dagli uomini di Campana.