Go to Top

UN DIVIETO SENZA LOGICA

La Fondazione Taras ha appreso con grande sorpresa della decisione odierna del Prefetto di Potenza di vietare ai tifosi tarantini la trasferta di domani in terra lucana.
Tale decisione, che colpisce per l’ennesima volta i tifosi ionici, è incomprensibile per una serie di ragioni.
Essa interviene, come già successo altre volte in stagione, fuori tempo massimo e senza essere sollecitata dalle decisioni dell’Osservatorio Nazionale per le Manifestazioni Sportive.
Inoltre, siamo alla fine di una stagione che ha visto la tifoseria tarantina recarsi in diverse trasferte, senza che accadesse alcunché, sebbene si fosse vista vietare le gare di Gravina e Cerignola in maniera altrettanto incomprensibile.
Infine, nella gara di andata, i tifosi lucani hanno potuto seguire la propria squadra a Taranto, senza che questo creasse problemi di sorta.
È grande dunque l’amarezza per questo ennesimo divieto, tanto più alla luce di una crisi del calcio sempre più imperante, soprattutto nelle serie lontane dai riflettori mediatici.
Ci si chiede quale logica perversa porti a decisioni che non fanno che peggiorare la distanza dei tifosi del calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *