Go to Top

Sara Soldano: dallo Ionio con furore!

Dopo una breve pausa, ritorna la nostra rubrica alla scoperta delle eccellenze tarantine nelle varie discipline sportive. Oggi è il turno del fortissima Sara Soldano, ancora minorenne ma con un palmarès a livello mondiale nella sua disciplina, il karate, da far impaurire anche Chuck Norris!

► Chi sei

Mi chiamo Sara Soldano, sono nata il 4 Gennaio 2002 in questa città, frequento l’Istituto Tecnico “Pacinotti” e sono una ragazza molto solare, testarda e determinata. Ho cominciato a fare karate all’età di tre anni grazie ai miei genitori che lo praticavano e lo praticano tutt’ora.

Cosa fai

Nella vita principalmente studio e mi alleno. La vita da atleta è abbastanza pesante: gira tutto intorno agli allenamenti e in base a questi bisogna far coincidere le altre attività. Generalmente la mia giornata-tipo prevede l’impegno scolastico mattutino, una fase di studio pomeridiano e mi alleno a partire generalmente dalle 18: è sempre così, per l’intera settimana, eccetto il giorno che precede le competizioni. Ci sono sacrifici da fare: sicuramente ho meno tempo libero rispetto alla maggior parte degli adolescenti di oggi, da dedicare alle relazioni sociali. Spesso e volentieri il sabato mi ritrovo in trasferta, in giro per il mondo, ma quando sono a casa mi piace uscire con i miei amici e divertirmi con loro.

Raccontaci della tua attività

Sin da piccolina, partendo dalle gare di città, mi sono sempre distinta, riuscendo a raggiungere buoni risultati. Crescendo sono passata ai regionali, in cui mi sono sempre classificata prima, e ai campionati italiani nella categoria di esordiente (e poi nelle successive), ho raggiunto un bronzo, due argenti e tre ori. A livello internazionale ho vinto due medaglie europee individuali, un bronzo e un argento, e molteplici medaglie nei circuiti mondiali Youth League dove ogni volta ho la possibilità di confrontarmi con le migliori atlete del globo. Grazie alle molteplici medaglie conseguite, sono prima in classifica nel ranking mondiale WKF della categoria junior. Tutto questo nonostante le già notevoli difficoltà che ho dovuto affrontare durante la mia ancora breve carriera agonistica: la peggiore, sicuramente, due anni fa, quando avrei dovuto partecipare ai campionati del mondo, ma per motivi di salute, che mi hanno tenuta in pausa dalle competizioni per mesi, non ho potuto prendere parte. L’ultimo infortunio subito è stato a dicembre dell’anno passato, proprio un mese prima del campionato europeo a cui, comunque, ho poi preso parte. In un’altra occasione ho patito un infortunio al ginocchio, psicologicamente molto pesante, durante il ritiro con la Nazionale: ero in preparazione per una gara a Venezia, test pre-europeo, alla quale, nonostante il doloroso inconveniente, mi sono classificata terza.

Obiettivi per il 2019

Il lavoro che sto facendo adesso è incentrato sulla gara più importante di quest’anno: il Campionato del Mondo che si terrà ad ottobre in Cile. Nel frattempo, le altre gare, veri e propri test precedenti al grande appuntamento, stanno portando grandi risultati: sono molto ottimista per la competizione. Per le Olimpiadi 2020, ormai, i giochi sono fatti: spero nell’inclusione del mio sport in quelle del 2024 a Parigi, ma è tutto ancora incerto. Un sogno sarebbe entrare a far parte di qualche forza armata, per integrarmi nel gruppo sportivo, come molti atleti professionisti fanno attraverso specifici concorsi: insomma, avere uno stipendio per allenarmi e fare ciò che mi piace. La strada, comunque, è ancora lunga.

Un messaggio a chi governa Taranto

Nei miei impegni sportivi ho avuto l’opportunità di visitare tante città di varie nazioni e ho apprezzato la valorizzazione delle bellezze locali. Il mio auspicio è che anche Taranto riesca a fare lo stesso, in tutti i campi, sportivi e non.

Un messaggio ai tarantini e ai tifosi del Taranto

Non seguo il calcio, però auguro le migliori fortune alla squadra e agli sportivi rossoblù.

Dove trovarmi

Ho un profilo Facebook (Sara Soldano) e uno Instagram (_soldano_): sono entrambi a mio nome e aperti, lì pubblico contenuti al ritorno di ogni trasferta e gara, postando molteplici foto riguardanti l’esperienza appena vissuta: ci sono scatti di medaglie, podi e riflessioni su eventuali errori o cose da migliorare. La mia palestra è la “Golden Power” di Taranto, in viale Magna Grecia, 26: sono lì il martedì e il giovedì dalle 18.30 in poi, il sabato dalle 16.00 alle 18.15; chiunque volesse venire a trovarmi, sarà sicuramente accolto a braccia aperte.

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.