Go to Top

Match Program | Bitonto-Taranto

Clicca  qui  per scaricare il match program in versione completa


PREVIEW

Galvanizzato dal prestigioso successo al fotofinish sull’Audace Cerignola, il sempre più convincente Taranto di mister Panarelli chiederà strada all’ostico Bitonto, nel match che chiuderà dopo 24 giorni il 18° turno di Serie D/H: il derby tra neroverdi e rossoblù, infatti, si doveva disputare nel giorno dell’Epifania, ma venne rinviato per le abbondanti nevicate nei giorni che precedevano l’incontro, che di fatto avevano reso impossibile allenarsi con continuità. Fare risultato nella città degli ulivi vorrebbe dire, per il Taranto, allungare la striscia positiva, giunta a quota 8, in virtù di 7 vittorie e un pari (14-2 reti) che hanno fruttato 22 punti, e balzare momentaneamente al comando. Il Bitonto, da par suo, ha un soddisfacente ruolino interno (18 punti, con 5 successi, 3 pareggi, 2 ko, terzo per gol fatti) e globale: 7° in classifica a quota 33, ha vinto 9 volte, pareggiando 6 gare e perdendone 5, con 35 reti realizzate (4° attacco) e 20 subite. Due i blitz al “Degli Ulivi”, ad opera di Città di Fasano e AZ Picerno (1-2 alla 9ª e alla 17ª): il Bitonto ha vinto domenica (3-0 vs. Sarnese), mentre la X manca dalla 15ª (1-1 vs. Francavilla).

È un Taranto da record quello in trasferta: non aveva mai ottenuto 18 punti nelle prime 9 gare in D (media secca, 2 a partita). Cinque i successi, con tre pari e una sconfitta (15-8 reti, 42° attacco e 9ª difesa dell’intera serie), un ruolino che in proiezione porterebbe gli ionici a superare la quota 30 raggiunta nel 1999-00 in D, con 8 successi, 6 pari, 3 ko (19-15 reti), stesso bottino raccolto nell’altra miglior performance di sempre, quella in terza serie 2011-12 (7V-9N-1P, 19-9 reti). Il Taranto può battere ancora diversi propri primati esterni in D (8 successi, 1999-00; 29 gol fatti, 2013-14; 15 gol subiti, 2014-15). Si riparte dal successo di Gragnano (2-0, 20ª), la X manca da Fasano (2-2, rec. 8ª), il ko da Nardò (1-2, 12ª).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

L’unico precedente risale alla gara d’andata, che ha aperto il torneo di rossoblù e neroverdi: un primo tempo di grande livello non è bastato al Taranto, raggiunto nella ripresa dai bitontini.