Go to Top

Match Program | Città di Gragnano-Taranto

Clicca  qui  per scaricare il match program in versione completa


PREVIEW

Evasa la pratica-Sarnese con un punteggio all’inglese, il Taranto di mister Panarelli è chiamato a confermarsi contro un’altra campana: avversario di giornata il Città di Gragnano, una squadra ostica e in serie positiva da 7 turni, difficile da battere al “San Michele”. 21 i punti conquistati dai gialloblù del tecnico Campana, frutto di 5 successi, 6 pari (8 ko), con 15 gol fatti e 19 subiti: un bottino conquistato quasi interamente in casa, dove in 10 match ha vinto 4 volte, con 3 pareggi e altrettanti stop, 10-8 reti. L’ultimo successo interno è giunto alla 18ª giornata, 1-0 sul Sorrento, mentre a Gragnano la sconfitta manca dal 2-1 pro Team Altamura (11ª) e il pari dallo 0-0 con la Gelbison (15ª). Campani che hanno impattato tre volte tra le mura amiche e sempre per 0-0: manca lo scalpo eccellente, visti i successi con compagini tutte al di sotto della zona playoff.

Il Taranto ha la possibilità di migliorare uno score già da record in trasferta: mai i rossoblù avevano ottenuto 15 punti nelle prime 8 lontano dallo “Iacovone” in categoria. Trasferta non impossibile, ma guai a sottovalutare il Città di Gragnano, 86ª squadra della D per rendimento interno ma 7ª difesa interna del girone (39ª della quarta serie) con appena 8 reti subite. Taranto che riparte da una media punti a gara in trasferta di 1,875 (18ª della D), grazie a 4 successi, l’ultimo dei quali a Mugnano di Napoli sul Pomigliano (1-0, 16ª), 3 pari, il più recente a Fasano nel recupero dell’8ª (2-2), e un solo stop, quello di Nardò (1-2, 12ª).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Tre i precedenti tra ionici e campani, con 2 successi per il Taranto e un pari (6-3 reti). Un solo confronto a Gragnano, terminato per 3-1 in favore degli ospiti, un pari a reti inviolate e un successo dei locali (nel girone d’andata) allo “Iacovone”, dove il computo delle reti è di 3-2. Proprio il match di fine settembre, un’altalena di emozioni visto il momentaneo recupero dei gialloblù sotto di due reti, ha issato D’Agostino e Raffaele Poziello in vetta alla classifica cannonieri della sfida, a quota 2.