Go to Top

Match Program | Francavilla-Taranto

Clicca  qui  per scaricare il match program in versione completa


PREVIEW

Il successo in rimonta e in inferiorità numerica colto sul Nardò (2-1), terzo consecutivo, ha consentito al Taranto di rimanere a-7 dall’AZ Picerno, tenendo in qualche modo viva la speranza in attesa degli scontri diretti decisivi per il primato. La rincorsa degli ionici passa per il “Fittipaldi” di Francavilla in Sinni, dove i locali, allenati da Ranko Lazic, andranno a caccia del risultato prestigioso per raggiungere, prima del tempo, una salvezza che non sembrava in discussione fino al ko interno col Sorrento (1-3, 28ª giornata). Numeri da centro-classifica per i rossoblù lucani, a quota 37 punti in virtù di 9 successi, 10 pari e altrettanti stop, con 25 gol fatti e 27 subiti. Una buona performance difensiva fa da contraltare ad un attacco asfittico, aggrappato ai gol e alle giocate di D’Auria (11 reti). I sinnici hanno perso in sole tre occasioni tra le mura amiche, dove il pari manca dall’1-1 col Team Altamura (23ª) e il successo dal 3-0 sul Granata (27ª): 23 i punti in 14 incontri, con 6 affermazioni e 5 X, 14 gol fatti e appena 11 subiti (terza difesa interna del girone, 20ª della Serie D).

Due punti di media a partita per il Taranto formato-trasferta, che con la vittoria sulla Gelbison è ora a quota 28 in 14 gare e si avvicina al proprio record di 22 successi in un campionato (ne mancano tre), stabilito nelle stagioni di D 1994-95 e 1999-00. Il secondo ruolino esterno del girone è fatto di 8 vittorie, 4 pari, 2 ko, 24-13 reti (nettamente alla portata il record assoluto, 30 punti, 1999-00 e 2011-12). Il pari manca da Andria (1-1, 24ª), lo stop da Gravina (0-2, 26ª).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Undici i precedenti tra rossoblù ionici e sinnici, con bilancio favorevole al Taranto, in virtù di 7 successi a 2 (2 pari) e 23 reti a 13. Allo “Iacovone” mai una X, con un blitz dei lucani nell’ultima dell’anno 2015 (1-2) e ben 5 affermazioni dei locali, che hanno realizzato complessivamente il doppio dei gol (14-7). Molto più equilibrio al “Fittipaldi”, dove comanda il Taranto per 2 vittorie a 1, con due pareggi e 9-6 reti per i pugliesi. L’ultima a Francavilla in Sinni è terminata con un successo all’inglese per gli ospiti, firmato da Vittorio Palumbo e dal doppio ex Cristiano Ancora (2017-18), mentre il pari manca dal 2015-16, 1-1 nell’ultimo atto del campionato con i gol di un altro doppio ex, Bojan Aleksic, e Giuseppe Siclari. Il Taranto, in Lucania, ha perso solo nel primo confronto in assoluto, nel 2012-13, per 3-1: due dei marcatori di quel match, Digiorgio e Del Prete, militano ancora nelle fila dei sinnici. Top scorer della sfida Molinari e Genchi del Taranto (una doppietta per lui) a quota 4 gol, seguiti da Aleksic per il Francavilla a 2. Una doppietta a testa per Prosperi e D’Agostino.