Go to Top

Match Program | Taranto-Brindisi

Scarica il match program ► Taranto – Brindisi


PREVIEW

Il campionato dei rossoblù comincia in casa, con un derby storico: Taranto-Brindisi è la prima sfida del dodicesimo torneo di Serie D della storia degli ionici. Il Taranto si presenta ai nastri di partenza, ancora una volta, con l’intenzione di dire la sua fino in fondo: con un roster di giocatori ampio, variegato, e con un tecnico, Nicola Ragno, esperto di promozioni (ne ha conseguite dieci). La pre-season del club ionico si è chiusa con il passaggio del turno in Coppa Italia Serie D, dopo una gara sofferta con il Team Altamura (1-0): fatale, invece, l’extra-time per il Brindisi, sconfitto nel turno preliminare dal Foggia. Gli adriatici, al ritorno in D dopo 4 anni, partono con l’obiettivo di divertirsi, in un girone H davvero molto competitivo, con almeno sei squadre con velleità di promozione diretta. I biancazzurri formato-trasferta hanno raccolto ben 27 punti su 45 nell’ultima stagione di Eccellenza Puglia, con un ruolino di 8 vittorie, 3 pari e 4 sconfitte, 24-17 reti. Lontano dal “Fanuzzi”, il successo più recente è datato 10 marzo, 2-0 sulla Molfetta Sportiva (26ª giornata), l’ultimo pari risale al 24 marzo, 2-2 a Casarano (28ª giornata), mentre l’ultimo stop, indolore, è giunto in chiusura di campionato: 0-3 con l’Unione Calcio Bisceglie (30ª giornata) il 7 aprile.

È buona la tradizione del Taranto all’esordio in Serie D: in undici occasioni si sono registrati 6 successi, 4 pareggi e una sola sconfitta (13-6 reti). In quattro circostanze, la prima degli ionici è stata in trasferta, con un ruolino da imbattuti (2 vittorie e 2 pari, 4-2 reti): 0-0 a Maglie nell’esordio assoluto in categoria (1993-94), 1-1 a Cirò col Krimisa (1998-99), 1-0 a Vallo della Lucania con la Gelbison (2014-15) e 2-1 a Manfredonia (2015-16). Nel computo non sono state considerate le sfide, previste per la 1ª giornata, delle stagioni 1999-00 e 2012-13: gli impegni in trasferta dei rossoblù vennero rinviati per cause diverse e recuperati dopo alcune giornate. In 7 esordi tra le mura amiche, invece, sono giunti 4 successi, 2 pari e un ko (9-5 reti): 1-0 con la Cavese (1994-95), 4-0 alla Pro Ebolitana (1997-98), 2-0 al Taurisano (1999-00), 0-3 con il Gladiator (2012-13), 0-0 col Real Vico (2013-14), 1-0 con l’Aversa Normanna (2017-18) e 1-1 col Bitonto (2018-19).

Fortino-Iacovone: il Taranto vuole ripartire col piede giusto sul terreno di casa, dove nelle ultime due stagioni ha raccolto un bottino eccellente. Su 51 punti disponibili, gli ionici hanno chiuso a quota 42 l’ultima stagione (13 vittorie, 3 pareggio, 1 sconfitte, 39-11 reti), a -1 dalla prestazione del 2017-18 (43 punti, 14V-1N-2P, 39-15 reti): il record di punti in categoria risale al 1994-95, con 48/51, frutto di 16 successi e un ko, con 32 gol fatti e appena 5 subiti. L’ultimo campionato si è chiuso con una striscia di nove vittorie interne consecutive (di cui una nel girone d’andata), come nel 2017-18 (9/9 nel girone di ritorno), a -4 dal Taranto del 1948-49 in Serie B (12 nelle ultime 12, 10/10 nel ritorno). La striscia di vittorie migliore a cavallo di due stagioni (12) si è registrata tra il 1952-53 (3) e il 1953-54 (9): in D è a quota 11, tra il 1993-94 (1) e il 1994-95 (10). Allo “Iacovone”, l’ultimo successo è datato 28 aprile, 3-0 al Pomigliano (33ª giornata), il pari più recente è lo 0-0 del 12 dicembre 2018 con l’AZ Picerno (15ª), lo stop manca dal 28 ottobre 2018 (1-3 con la Fidelis Andria, 7ª).

Taranto-Brindisi è uno dei derby più antichi di Puglia: si è celebrato in ben 42 occasioni in sfide di campionato, a partire dal 1930-31, tra Serie B, C, 1ª divisione e D. Il bilancio totale sorride agli ionici, con 17 successi a 5, 49 gol fatti a 25 (20 i pareggi): sul prato amico, il club rossoblù non ha mai perso, collezionando 12 vittorie e 9 pari (33-11 reti), mentre al “Fanuzzi” c’è stato perfetto equilibrio, con ben 11 X e 5 affermazioni per parte (16-14 reti per il Taranto). Otto i precedenti in Serie D, col Taranto leggermente avanti (3 successi a 2, 3 pari, 10-9 reti per il Brindisi): allo “Iacovone” due successi dei locali, l’ultimo nel 2014-15 (2-1), e due pareggi, il più recente nel 2012-13 (1-1). Gli adriatici cercheranno dunque di ottenere il primo successo in casa del Taranto al ventiduesimo tentativo.

Classifica dei cannonieri guidata dai Molinari, entrambi doppi ex: a quota 4 Luigi (3 per il Taranto, 1 per il Brindisi), a 3 Hernan (tutte per i rossoblù). Al fianco dell’argentino, Genchi, Canavesi e Coppola, seguiti dal biancazzurro Prima a 2 reti. Una tripletta per lo ionico Coppola (3-1 a Brindisi nel 1990), doppiette per Canavesi, Bellucco, Montaldo, Molinari H. e Genchi. Adriatici sempre a segno nelle ultime 7 in D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.