Go to Top

Match Program | Taranto-Granata

Clicca  qui  per scaricare il match program in versione completa


PREVIEW

L’inaspettata sconfitta di Francavilla in Sinni (1-2) ha allontanato il Taranto, in modo pressoché definitivo, dal primo posto: l’AZ Picerno è talmente distante (+10) da poter affrontare con serenità i tre scontri diretti contro seconda, terza e quarta forza del campionato; per di più, i ragazzi di Panarelli sono stati sorpassati di nuovo dall’Audace Cerignola, ora a +1 e decisa, almeno, a tenersi la piazza d’onore in ottica playoff. L’avversario di giornata è l’abbordabile Granata del tecnico Maschio, retrocesso matematicamente in Eccellenza: si tratta dell’ultima squadra dell’intera serie (168ª) per rendimento, con appena 12 punti in 30 gare, in virtù di 3 vittorie, 3 pari, 24 sconfitte, con 13-27 reti. Del team campano resterà solo il titolo sportivo a fine stagione: non è più riconosciuto, dai tifosi di Ercolano, come rappresentante della quasi centenaria storia del calcio ercolanese. Per il fanalino di coda in trasferta, l’unico successo è giunto a Nola (4-0, 2ª giornata), l’ultimo dei 3 pari a Sorrento (2-2, 29ª), l’ultimo degli 11 stop a Francavilla (3-0, 27ª). Il Granata ha il record negativo di ko di fila nel girone H (15, tra 13ª e 27ª): peggio del Matera 1997-98 (14, 2ª-15ª).

Sette i successi consecutivi del Taranto allo “Iacovone”, dove ha raccolto 36 punti in 15 gare, per una media di 2,40 (17ª della D) grazie a 11 successi, 3 pari, 1 ko, 29-11 reti: si tratta del quinto ruolino della storia rossoblù in categoria, dietro alle stagioni 1994-95 (42), 1999-00 (39), 2015-16 (38), 2017-18 (37). Nel mirino quota 22 vittorie a fine stagione (1994-95, 1999-00): ora 19. In casa, successo nell’ultima (2-1 sul Nardò, 29ª), il pari manca dalla 15ª (0-0 con AZ Picerno), unico stop alla 7ª (1-3 Fidelis).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Un solo precedente, relativo alla gara d’andata: un super D’Agostino firma il successo all’inglese dei rossoblù, sul terreno di Mugnano, nel giorno dell’Immacolata.