Go to Top

Match Program | Taranto-Pomigliano

Clicca  qui  per scaricare il match program in versione completa


PREVIEW

Un Taranto decimato e deluso si appresta ad affrontare il già retrocesso Pomigliano, nell’ultimo atto della stagione allo “Iacovone”. La vile aggressione nei confronti di Croce, Favetta e Manzo da parte di un uomo del servizio d’ordine dell’AZ Picerno, ha prodotto diversi strascichi: 3 giornate di squalifica per la punta foggiana, rea di aver difeso i compagni, una prognosi di 10 giorni, che ha messo fuori causa gli altri due rossoblù per questo match, e una punizione decisamente soft per i lucani neopromossi in C (3000 euro di multa, una giornata a porte chiuse). In attesa di novità che possano scaturire dal ricorso presentato dal club ionico, gli uomini di Panarelli cercheranno di sfondare quota 40 punti (ora 39) in casa. L’avversario di giornata, il Pomigliano affidato al mister delle giovanili Vitale, non ha più nulla da chiedere al campionato: ha il peggior attacco dell’intera D (15 reti), la penultima difesa del girone (53 gol subiti), ha collezionato appena due successi lontano dalle mura amiche (l’ultimo alla 17ª, 1-0 sulla Sarnese), con 3 pari, il più recente a Nardò (1-1, 26ª), e 11 ko, fra cui quello di Sorrento di 10 giorni fa (0-1, 32ª).

Il Taranto a caccia dalla nona vittoria interna di fila (record, inarrivabile ormai, di 10 nel 1994-95) per raggiungere quota 42 punti allo “Iacovone”: vincere, inoltre, consentirebbe ancora di arrivare a 22 successi in 34 gare (come nel 1994-95 e 1999-00): ora gli ionici sono a 20. Media interna a gara di 2,40, grazie a 12 vittorie, l’ultima per 7-0 sul Granata (31ª), 3 pari (l’ultimo alla 15ª, 0-0 con l’AZ Picerno) e il solo ko con l’Andria (1-3, 7ª), con 36-11 reti: finora, è il 4° Taranto migliore in D in casa.

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Decimo confronto in campionato tra Taranto e Pomigliano, con bilancio globale nettamente favorevole ai rossoblù, in virtù di 6 successi a 1, con 2 pari, e 11-7 reti. Incrocio decisamente recente (la prima nel 2012) e sempre disputato in D. In terra campana l’unico successo del Pomi, un 3-0 secco nell’ottobre 2017, mentre allo “Iacovone” solo successi per il Taranto, 4/4 con 6-1 reti: l’ultimo è stato siglato nella scorsa stagione da Claudio Miale. Classifica dei marcatori con ben quattro giocatori, tutti autori di una doppietta, a quota 2 gol: si tratta di Alvino, Genchi e Yeboah per i rossoblù, e Prisco per il team granata. Assente, per squalifica, il match-winner della gara d’andata, Antonio Croce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.