Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



Taras1970


copiato pari pari dalla rubrica di Aldo Salamino, giusto per...: "Mado’! Ma RAGNO e tòtt’a squàdre stàvene pròprie paúre-paúre. Ajére dópe ca hònne fàtte ‘u gol s’a ste facèvene sòtte. Ha segnáte MANZO, Stèfene nóne Luìgge. Luìgge ha státe squalificáte. Ca núje teníme do’ manze, ‘nu ràgne e ‘nu rìcce. Avíme fàtte ‘a vècchia fattòrije! Comùngue, ‘u vulíte lassa’ mbáce a Ragno? E cce cóse! Dùmeneche stáve in tribúne púre mister BITETTO, ca ste’ facéve ‘a malaùrije, piccè ce ‘u Tàrde nuèstre perdéve, jìdde pigghiáve ‘u pòste de Ràgne. Uè Bitettooooo! Vìde ce te ste’ a ccása tóje e jàcchiete ‘na fatìje. Dàtele ‘u rèddite de cittadinànze! Lassàtule fatia’ a mister Ragno ca quìdde sápe ‘u fàtte sue! GIOVE tenéve ‘a lúna stòrte, menumále ca áme vengiúteeeeeeeee!..."

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:55



nonnoluigi


Spiderman 🙂 🙂 🙂

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:53



nonnoluigi


E lo dico io che sono amico di Lambrugo che è vecchio amico di Bitetto....stiamo tranquilli...

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:48



alf


Pietro : Mi auguro che tu abbia ragione ma non mi sembrava scherzasse e non l'ho visto mai cosi teso , la faccia era un poema , la societá si faccia sentire , Fiducia illimitata a mister Ragno ,

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:48



Taras1970


Qualcuno sa qualcosa sulla rizollatura del campo A? e sulla visita degli ispettori della lega per i lavori al manto del campo B?

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:46



Taras1970


L'attuale stato di forma della rosa è il vero problema. Sabato mancherà l'intera difesa titolare ed il primo sostituto, Russo che non si sa a che minutaggio è, anche se il suo impatto con la partita domenica mi è sembrato buono, da l'impressione di essere difensore abbastanza "delinquente" ed è quello di cui abbiamo bisogno... D'Ago e Guaita non perfetti, a Genchi deve essere risparmiato il lavoro sporco per essere più lucido sotto porta... con un attacco esperto contro non so fino a che punto si possa ripetere un over e due under, seppure De Letteriis fino a che ha avuto energie ha fatto una bella gara. Sarebbe forse opportuno Ferrara tra i tre dietro... peccato aver dato via Gambino, mi sembrava un buon under da piazzare sulla fascia destra, dal momento che Betti e Pelliccia per ora non ne hanno... comunque brutto rebus la formazione, in questo periodo articolare per altro.... RAGNO NON SI TOCCA, SeSFT

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:43



Taras1970


Si, ci può stare che abbia fatto una battuta data in pasto ai soliti... dalla serie, to maiali, mangiate.... e se così fosse ha fatto benissimo.... RAGNO NON SI TOCCA E NON SARA' TOCCATO!!!!

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:35



Pietro_Gioia_1


alf..ironia? oppure stanchezza di interviste da dilettanti?

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:32



alf


Pietro quando un allenatore persona seria come Ragno inizia la conferenza stampa con : Non sono ancora morto , per un altra settimana ci sto ancora ..... é ovvio no ?

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:30



Amaral


Sono d'accordo con tutti gli amici del guestbook: Ragno non si tocca e D'Ago idem. SFT.

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:21



Pietro_Gioia_1


alf l'invenzione da 'ultima spiaggia' da chi è uscita? dai giornalai? siamo sicuri a cosa alludesse Ragno con la sua esternazione? Cosa sarebbe successo? sicuramente giu' critiche a muntone come si dice dalle nostre parti. Ma non ha un contratto biennale? ha tanti soldi la Società non solo per sostenere due allenatori ma per rifare tutto? invenzioni..ma ormai siamo così vulnerabili che ci mettono ko

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 12:17



alf


Romanzini : d'accordo con te non si puo andare avanti con ultimatum , dove ogni partita é l'ultima spiaggia , dalle parole di Ragno quella contro l'altamura era l'ultima spiaggia e ha guadagnato una settimana , ci vuole tranquillitá e i giocatori sono dalla parte di Ragno si é visto dopo il gol che sono corsi verso la panchina .

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 11:34



ARISTOSSENO


Giove si e' gia' espresso sulla vicenda del presunto esonero di Ragno e, personalmente, non mi aspetto che lo faccia di continuo visto che a Taranto di gente che parla e scrive di continuo ce n'e' sempre stata tanta...e' anche vero che le dichiarazioni di facciata lasciano sempre il tempo che trovano ed in passato il Presidente ha spesso fatto il contrario di cio' che poco tempo prima dichiarava di voler fare. Esonerare Ragno per chiamare qualcun altro a buon mercato sarebbe poi la piu' cervellotica delle decisioni...

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 11:24



Romanzini


In questo periodo di voci e fake news sul nostro caro Taranto, mi sarebbe piaciuto vedere o leggere di una decisa presa di posizione della società sulla vicenda allenatore, non come si è fatto con la conferma del mister a parole e poi con altri mister in tribuna ma con una decisa conferma di mister Ragno da chiarire a tutti ai 4 venti. Questa cosa, che può passare come trascurabile, è invece importantissima. La squadra tutta, e l'ambiente, hanno bisogno di certezze, hanno bisogno di capire che, qualunque cosa succeda, sarà Nicola Ragno l'allenatore sino al termine della stagione. Perchè è importante? Perchè la serenità della squadra e di tutto l'ambiente è l'ingrediente fondamentale per affrontare il campionato nella maniera migliore. Invece ogni domenica la partita sta passando come l'ultima spiaggia per squadra e tecnico, e questo non è un bene, una cosa certificata dal nervosismo di alcuni giocatori e di una parte dello stesso pubblico. E allora, alla vigilia di una trasferta tosta come quella di Bitonto, io vorrei lanciare un segnale chiaro a società, squadra e mister, vorrei che fossimo noi tifosi direttamente a dichiarare la nostra fiducia incondizionata nei ragazzi e in mister Ragno, succeda quel che succeda, per far si che il nostro caro vecchio Taranto possa riacquisire quella serenità indispensabile per vincere questa maledetta serie D dalla quale vogliamo andar via tutti quanto prima. Pertanto, sin da oggi, il mio motto sarà SINO ALLA FINE CON I RAGAZZI E CON MISTER RAGNO!!!! Fiducia, umiltà, determinazione massimi, e andiamo avanti verso quella data di inizio maggio in cui ci dobbiamo abbracciare tutti per festeggiare qualcosa che Taranto tutta deve conquistare.

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 11:05



alf


Io sono convinto che se mandano via Ragno e mi auguro di no il sostituto secondo me é un allenatore che costa poco e non é difficile capire chi potrebbe essere ... non certo Bitetto , cosi come sono convinto che se superiamo lo scoglio Bitonto questa squadra ci dara tante soddifazioni ,recuperando la difesa e recuperando fisicamente e psicologicamente alcuni giocatori .

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 11:04



ARISTOSSENO


Esonerare Ragno ? Per mettere a libro paga un altro allenatore (piu' staff) ? E chi lo paga visto che non mi pare che la situazione economica della societa' sia cosi' rosea (leggasi bilancio abbondantemente in rosso) ? Ma poi se Genchi, D'agostino , Guaita e qualcun altro stanno , per motivi diversi, offrendo al momento un rendimento ben al di sotto delle aspettative e delle loro capacita' che tipo di miracolo ci si aspetterebbe da un allenatore ?

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 10:34



Lambrugo


Scusate. Ma perché date voce e amplificate notizie che servono solo per creare "business virtuale"? Ma chi se ne fotte delle kazzate che si leggono? Soprattutto. Perché date tutto sto spazio? E lo dico io da vecchio amico di Bitetto. Un allenatore che stimo. Un allenatore che per me è da inizio campionato e non da traghettatore. Però ora c'è Ragno. Che è il miglior allenatore del mondo. E che dobbiamo sostenere. Un altr anno si vedrà. Ragno tutta la vita. Forza Taranto.

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 09:29



rossoblu69


Buongiorno. RAGNO NON SI TOCCA per tanti motivi. 1) E' un allenatore vincente 2) La squadra è nata da sue indicazioni. 3) L'eventuale salvatore della patria che arriverebbe, alla prima difficoltà, accamperebbe scuse del tipo "datemi il tempo di impostare le mie idee" oppure "questa squadra non l'ho fatta io" continuando a perdere terreno e buttando all'aria l'ennesimo anno. Mi piacerebbe una volta tanto cominciare e finire un intero campionato con gli stessi attori che si prenderebbero applausi ed elogi in caso di vittoria del campionato e allo stesso tempo si facciano carico di tutte le responsabilità in caso di fallimento. Questo vuol dire continuare con serenità senza l'ansia che ogni partita sia l'ultima spiaggia. SFT sempre.

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 09:24



Tonino_Palese


#RAGNO E D'AGOSTINO NON SI TOCCANO. A scanso di equivoci... Sempre Forza Taranto!

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 08:20



TaXberg


Spiderman fino alla fine

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 08:10



TaXberg


Buongiorno a tutti. #RAGNONONSITOCCA. SFT

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 08:09



Luca74


Sinceramente sono nauseato dalla ennesima critica alla partita fatta dalla testata on line di turno. Che il Taranto non abbia giocato bene nel secondo tempo lo si sapeva. Così come tutti quanti abbiamo visto una bella partita per i primi 35 minuti, tempo in cui oltre al gol si è arrivati vicino al raddoppio almeno altre tre volte (sgroppata di Genchi, salvataggio sulla linea e punizione di D'Ago che ha sfiorato il palo). Poi è subentrata quella condizione psicologica di cui ha parlato Ragno, colui che i calciatori li conosce bene. Quella condizione che non ti permette di fare bene ma che ti spinge a conservare ciò che già hai. E cmq nel secondo tempo avremmo potuto raddoppiare, le occasioni ci sono state. Anche lì la stanchezza ci ha messo il suo. Si, perché bisogna dire a questo maestro del giornalismo, che quando giochi su un campo pesantissimo e i giocatori non sono al 100%, allora la prestazione ne risente e portare a casa il risultato è l'obiettivo massimo. Aggiungo: non ho visto l'altamura fare trame di gioco palla a terra; quelli domenica hanno sfruttato solo il nostro baricentro arretrato; baricentro spostato indietro a causa delle necessità dei cambi fra over e under che hanno costretto Manzo ad uscire. Tante banalità ha scritto questo giornalista on line e facendo questo si è schierato con quelli che non vogliono il bene del Taranto. Tre anni fa per colpa di gente del genere fu mandato via Papagni per andare a prendere geni della panchina che ci hanno fatto affondare dritti dritti. La memoria purtroppo è corta e ci si dimentica quanto scriveva il buon Indro Montanelli quando affermava che "non si può guardare avanti se prima non ci si sofferma a guardare dietro". E gli esempi possono essere anche di più (vedi Braglia). Pertanto, limitiamoci a fare i tifosi. Lasciamo perdere sterili polemiche ed inutili tatticismi; siamo tifosi e non ci compete. Siamo in serie D e più di qualcuno dovrebbe ricordarselo. Il bel gioco io non l'ho mai visto fatto da nessuno in questa serie. Le squadre che hanno vinto lo hanno fatto per tanti fattori e tra questi vi sono: la serenità dell'ambiente e le punte prolifiche. Qui a Taranto al momento ci stanno mancando questi due elementi. Da un lato le punte che non riescono a concretizzare le occasioni che arrivano in partita; dall'altro tifosi (pochi) e giornalisti che dalla prima di campionato spingono per un cambio tecnico. Qui tutti sono diventati troppo isterici. Finalmente esiste un progetto fatto a lungo termine che ci vede fra i protagonisti di una annata che è "perfettibile" ma che può essere vincente. Direi che il campo e i risultati devono parlare più di tutto e tutti. Dite ai signorini che scrivono quegli articoli che le partite vinte (giocate bene o meno) portano sempre i tre punti. E a Picerno non mi sembra che abbiano fatto calcio champagne (lo abbiamo visto contro di noi), eppure loro stanno in C e festeggiano, noi ci riempiamo la bocca di tante belle parole su schemi tattica e mentalità, ma stiamo ancora a marcire in quarta serie. Ditemi, non fareste a cambio? E allora lasciamo perdere tutte queste banalità, prendiamoci i tre punti in qualunque modo arrivano e facciamo i tifosi che sostengono, non i critici letterari. Se a Bitonto giochiamo male ma vinciamo qualcuno è scontento? Credo di aver detto tutto. RAGNO NON SI TOCCA!

Scritto il 15 Ottobre 2019 ore 02:51



celluna


Se si caccia Ragno non ci meritiamo nulla. Anche perché invocarlo a gran voce e poi cacciarlo dopo 8 partite è da schizofrenici. Piuttosto cercherei di recuperare Genchi e soprattutto Guaita, se vuol essere recuperato.

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 22:38



vecchiobomber


Che Ragno non si tocca (cosa che mi trova totalmente d'accordo anche se qualcosa finora l'ha palesemente sbagliata) non dovete certo dirlo a quei 4 giornalai da strapazzo che scrivono per una folta platea di 10-20 nulla facenti. Non sono certo loro che hanno telefonato a Capuano, Bitetto e Panarelli. Ribadiamolo chiaramente: Ragno non si tocca. Anche se dopo le cose che ha detto ieri io sono convinto che se perdiamo a Bitonto gli verrà detto di andare direttamente a Molfetta, senza passare dal via...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 22:12



alf


Domenica abbiamo due brutti clienti e con una difesa in emergenza la coppia d'attaco del Bitonto Patierno e Lattanzio mica cip e ciop ... quindi massima attenzione e sfruttare le occasioni che sicuramente avremo , ieri la partita la dovevi chiudere sull'occasione di De Caro , capisco che non é un attaccante e che un under ma da un metro e mezzo dalla porta non mi puo sbagliare quei gol , deve scaricare su quel pallone tutta la forza che ha e tirare a mezza altezza , a strazza a rezz , non é che gli capiteranno molte di quelle occasioni in carriera

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 20:20



nonnoluigi


a bitonto un banco di prova per il massimo dei giri ...una difesa la nostra da sistemare bene e al meglio...contro un attacco tra i migliori del girone...e un attacco da riattivare....ieri il lavoro di manzo matute e ferrara a centrocampo è stato prodigioso nel primo tempo per spinta e...ed eccezionale nel secondo per ostacolo e impedimento in fase di non possesso...sarebbe interessante sapere del recupero di ferrara .....

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 20:09



nonnoluigi


SEBAREDBLUE ...in effetti nel secondo tempo ...abbiamo assistito ad un taranto diverso dai primi 45 minuti...hanno sofferto in campo e abbiamo sofferto noi sui seggiolini montessori...rischiando il pari nella seconda parte.......dopo il mancato raddoppio nel primo tempo...siamo in molti e d'accordo che nicola non si tocca....sabato...molto probabile che giochiamo sabato....i ragazzi hanno la possibilità di tacitare i mugugni del dopo gara di ieri....con una bella vittoria e non necessariamente con un gioco convincente .....abbiamo due incognite....la prima ..la difesa non titolare dei tre senatori titolari con benvenga adattato e due under...e vincenzo russo appena arrivato e ieri all'esordio......la seconda di dover recuperare la condizione mentale dei suoi migliori calciatori...calciatori che recuperati fanno la differenza in positivo...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 20:01



SEBAREDBLUE


ROMANZINI CARO, CLEMENTE SALVAGGIO NON E' MORTO, TI PREGO! Teniamoceli stretti questi giganti anziani, un pianto quelli giovani e hai ragione. Addirittura uno ha chiesto al Mister se è vero che Guaita si stanca a fare le due fasi perchè troppo sacrificato...l'ovvio dell'ovvio! Per il resto anche io sono d'accordo CHE LA SOCIETA' DEVE BLINDARE L'ALLENATORE RAGNO!! Basta con questi allenatori svincolati che vengono a vederci e basta leggere che la partita di ieri nel secondo tempo è stata una "lenta agonia" come letto stamane sul Quotidiano. Basta farci del male da soli! Un appello all'addetto stampa del Taranto: uscite con un comunicato e chiedete ai "giornalisti" sportivi delle testate e dei siti online di non esagerare con commenti ipernegativi e frasi tipo "l'allenatore traballa" e roba simile. Per carità, gli altri godono nel vederci in difficoltà, non buttiamo via tutto! SFT

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 19:32



zannoni78


onestamente meglio di ragno in serie d, chi c'è? il problema non è ragno. a mio modesto parere l'organico è incompleto e manca qualità in avanti. l'unico appunto che si può fare a ragno è sulla costruzione della squadra. ma che colpa ha ragno se genchi e favetta sprecano delle occasioni a tu per tu con il portiere? ci serve un attaccante che strazzi la rete non 3 attaccanti che sotto porta arrivano spompati e flosci. in avanti ci serve forza, esplosività e freddezza. in poche parole ci serve un nuovo attaccante non un nuovo allenatore. date a ragno un attaccante come si deve e vince questo campionato.

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 19:18



CorsoItalia238


#giulemanidaragno 🤗

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 19:11



alf


Anche io scrivo un ultima cosa sulla questione allenatore rivolgendomi alla propietá e poi basta : Esonerare l'attuale tecnico significa pagare uno staff tecnico e non sono due soldi lo sappiamo ... per un anno intero forse due , e spendere altri soldi per mettere sotto contratto un altro allenatore come Bitetto non certamente economico e i suoi collaboratori , con quei soldi accontenta l'allenatore che da Agosto sta chiedendo un ala sinistra

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 19:08



Originalpeppino


Bravo Penny. Parole sensate; intervento chiarificatore e senza sottintesi. Da adesso in poi, parola al campo e niente più scuse. Se ci dimostreremo più forti dei nostri avversari, sarà vittoria finale e il tre maggio festeggeremo tutti insieme; diversamente, Dio non voglia, avremo buttato nel c.esso un ulteriore anno. Buona serata a tutti e SFT

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:58



Franco_dal_Brasile


A me ieri è piaciuto molto il gesto di Manzo subito dopo il gol. Qualcuno cercava di abbracciarlo ma lui si è divincolato ed ha invitato tutti a correre verso la panchina e ad abbracciarsi li. Grande Manzo!👏🏻👏🏻

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:36



Luca74


Romanzini: "Mai come quest'anno abbiamo davvero ottime chances di poter festeggiare a maggio; ripeto, c'è un progetto perfettibile che ha basi buonissime e uomini validissimi al timone, chi lo ignora o vuol cambiare le cose, non vuole il bene del caro vecchio e bistrattato Taranto". Quoto al 100%

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:25



Penny


Mi unisco al coro dei "RAGNO NON SI TOCCA"!!! C'è un progetto da 4 mesi e non ha senso buttarlo all'aria come si fece con Braglia ai tempi...poi se sarà vincente si vedrà a maggio ma vorrei per un fottutissimo anno lasciare lavorare tecnico e squadra e poi a conti fatti dare le valutazioni...un cambio di allenatore non servirebbe a nulla!!! Detto ciò, mi tocca però dire una cosa: non sono d'accordo con chi trova da anni scuse al fatto che non arriviamo mai primi. In particolare, sono stanco di sentire sempre le solite scuse per le nostre mancate vittorie: arbitri che non fischiano i rigori, colpa del campo, pressione psicologica della città di Taranto, stadio Iacovone che spaventa i giovani, tifosi che fischierebbero e condizionerebbero le prestazioni (quando ormai si parla di 4 gatti),infortuni, ecc. ecc. Se una squadra è forte vince (PUNTO!!!) contro tutto e tutti. Vedete la juventus (scusate il paragone del kaiser), ma vince da 8 anni anche quando sta a - 14 punti dla primo posto semplicemente perchè è la piu forte, le scuse delle altre squadre sono solo scuse per giustificare i propri fallimenti. Aggiungo che è anche una scusa attaccarsi alle 3 sconfitte perse nate da 3 soli titi in porta: concordo con voi che potevamo pareggiare le 3 partite perse ( e quindi avere 3 punti in piu) ma è anche vero che ieri potevamo parggiare al posto di vincere (quindi considerate anche i 2 teorici punti guadagnati ieri)... e cmq queste scuse le lascio ai perdenti. Il dato di fatto è che in 7 partite abbiamo subito pochissimo come tiri, ma è anche vero che abbiamo prodotto meno di quanto ci si aspettava e cmq non si è visto mai un gioco fluido...questa è la realtà!!! Prima si dava la scusa alla preparazione pesante, ma ormai dopo 7 partite qesta ennesima scusa non regge piu come quella del campo di patate. Io spero che la squadra cominci a giocare come sa e come può, ma la realtà ad oggi è questa e non ammetterla accampando scuse come ogni anno sarebbe da miopi. Se anche quest'anno ci fosse stata una lepre tipo Ischia, Picerno, Potenza degli anni passati saremmo gia a 10 punti dal primo posto, quindi ok vediamo il bicchiere mezzo pieno e rendiamoci conto che il campionato ci sta aspettando, ma ora dobbiamo azzannarlo questo campionato ed a Bitonto domenica sarà la prova del 9 per la squadra, per Ragno e per tutti noi. Se se ne fa espellere un altro prometto che mi incaxxo come na bestia e non mi trovassero anche la scusa delle espulsioni...or si deve vincere vincere vincere e basta!!! Forza TARANTO

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:21



alf


angelix0374 : ha iniziato la conferenza stanpa dicendo : Non sono ancora morto , per un altra settimana ci sto ancora ...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:15



angelix0374


secondo me (e chiudo con la questione mister) di indubbio gusto la presenza di Bitetto allo stadio ieri....poteva essere stato invitato ma poteva evitare la sua presenza (sgradita) allo Iacovone....tant'è che l'attuale allenatore dei rossoblù, in conferenza stampa, avrebbe ammesso di conoscere il suo destino qualora, nella sfida con i murgiani, non fosse riuscito a trovare la vittoria: "So come sarebbe finita se non avessimo vinto", ha affermato Ragno nella conferenza stampa post-partita. ora mi fido delle parole del presidente "Ragno è intoccabile" dette pochi giorni fà, la stragande maggioranza vuole la permanenza in riva allo Ionio del mister....solo una sparuta minuranza dei tifosi vuole l'avvicendamento e qualche giornalaio nostrano che spera di destabilizzare l'ambiente con falsi scoop giornalistici (GdM e Christian Cesario)......spero che tra 15 gg ci sia uno striscione che metta in chiaro la posizione di Ragno e un messaggio ai giocatori ...SFT

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 18:10



Romanzini


Non per voler calcare la mano, ma va detto. Tornato a casa dopo lo stadio ho seguito la conferenza stampa post gara. UN PIANTO!!!! Abbiamo molta gente che si definisce giornalista che non riesce a fare una domanda di senso compiuto. Ho sentito alcuni fare delle considerazioni siderali, di alcuni minuti, col mister o con i giocatori che dovevano interpretare cosa volesse dire il tizio in questione, o altri che non sono riusciti a fare davvero una domanda pertinente. A Taranto ho sempre detto che pochi, pochissimi sono i giornalisti che davvero sanno fare la propria professione bene. Ho apprezzato da sempre il bravissimo Lorenzo D'Alò che inviterei a dare lezioni a alcuni colleghi che ignorano totalmente la professione. D'Alò è un piacere sentirlo e leggerlo, i suoi trafiletti sui giornali sono sempre chiari, mai banali, sempre realistici al 100%. E rimpiango i vecchi tempi in cui avevamo fior di giornalisti come ad esempio il compianto Clemente Salvaggio, e molti altri che sapevano il fatto loro e svolgevano il loro lavoro non per gossippare ma per raccontare la realtà delle partite del Taranto. In questo e in molti altri aspetti deve crescere una città che secondo me si è assuefatta a questo dilettantismo che ha invaso tutto, menti comprese. La crescita di una squadra di calcio è la crescita di una città e di un intero territorio, e anche dei giornalisti che hanno la possibilità di frequentare in serie superiori stadi che possono definirsi tali e colleghi preparatissimi. Ma per poter crescere bisogna invertire la rotta, bisogna smetterla di gettare in piazza, quindi su giornali e web, cose che possono alterare un ambiente che già lo fa di suo con facilità. Abbiamo sempre detto che è più che mai necessario remare tutti dalla stessa parte, stampa compresa. Beh, allora facciamolo, una volta per tutte. Siamo tutti stanchi di questa serie D, evitiamo di alimentare fuochi e incendi che non sono tali, e supportiamo mister Ragno e la squadra tutta, che hanno un compito gravosissimo, quello di portare il Taranto alla vittoria. Si può e si deve supportare anche con gli scritti sui giornali, sostenendo un progetto che è buono e ottimizzabile. E la critica la si faccia, ma solo in maniera costruttiva e positiva. Mai come quest'anno abbiamo davvero ottime chances di poter festeggiare a maggio; ripeto, c'è un progetto perfettibile che ha basi buonissime e uomini validissimi al timone, chi lo ignora o vuol cambiare le cose, non vuole il bene del caro vecchio e bistrattato Taranto.

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 17:39



angelix0374


mi associo pure io al grido RAGNO NON SI TOCCA!!!!...ho inviato e-mail sia al Presidente sia alla segretaria sia all'addetto stampa per ribadire questo concetto.....non si può gettare al vento 4 mesi di lavoro, voglio intendere questo come il periodo nero del nostro Taranto, ci stiamo giocando il jolly in queste giornate ed abbiamo la fortuna che il distacco è ancora minimo a quasi la metà del girone di andata....Ragno mi sembra sereno, anche i giocatori lo sarebbero se non ci fosse una sparuta minoranza di tifosi che fischia a prescindere....francamente non li capisco....nel pre-gara Ragno aveva detto che a lui bastava solo vincere e così è stato dopo aver fatto 35 minuti a tutta andando a segno quasi subito e sbagliando il raddoppio x un nulla....mi piacerebbe vincerle tutte così, senza gioco, senza emozioni sempre x 1-0 soffrendo come hanno fatto le squadre che ci hanno preceduto nelle promozioni passate....per concludere si è iniziato un progetto con Ragno e deve terminare con lo stesso mister

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 17:36



Pietro_Gioia_1


alf Giove dall'inzio del campionato che smentisce..forse sarebbe meglio che lasciasse perdere, tanto con Ragno si vede tutti i giorni

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:53



alf


Quando dalla prima partita si chiede l'esonero non esiste buonafede , e piú che altro dovremmo farlo capire al presidente , visto che se é vero che Bitetto era in tribuna cosi come due settimane fa , non é venuto per fare turismo , a Foggia Capuano ...non si puo allenare tranquillamente sempre con questa spada di Damocle sulla testa , e la societá dovrebbe smentire queste voci oggi stesso .

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:51



nonnoluigi


Parlando in positivo ...ottima impressione ha fatto l under 2001 a sinistra della difesa a tre ...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:48



Pietro_Gioia_1


ciao okkiorossoblu, concordo anche io sulla questione Ragno, ci è mancato un pizzico di fortuna, e se il guerriero che fa chilometri ..lì davanti al portiere l'avesse messa in porta a Foggia....quante occasioni il Taranto..pochi tiri subiti, una squadra che si sta assestando, che deve andare avanti con Ragno, perchè poi quando il dado sarà tratto non c'e ne sarà per nessuno. Cambiare sarebbe un suicidio

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:37



okkiorossoblu


Ad ogni modo, leggendo il nostro guest appare chiaro come sull'argomento Ragno siamo quasi tutti d'accordo. Cerchiamo di farlo capire anche in altri contesti ad iniziare da facebook dove le "grandi" testate "giornalistiche" nostrane cercano di imporre il loro pensiero marcio. Scusate, ma per la questione Ragno sto nero. Perfino nikofidelis, che saluto e al quale va riconosciuto il suo modo pacato di intervenire, parla in termini positivi. Solo da noi, chissà perché, ma lo sappiamo, bisogna mettere in discussione un allenatore già da prima che inizi il campionato. E non parlatemi di buonafede...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:31



nonnoluigi


🙂

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:06



Luca74


RAGNO NON SI TOCCA! SOCIETÀ, STAMPA E TIFOSI, CHE SIA BEN CHIARO (come scrive giustamente il buon Maxam). E quei personaggi da quattro soldi che lo criticano sono invitati a non venire più allo Iacovone.

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:06



nikofidelis


Dicono che chi ha il kranio pelato e più intelligente.. Comunque.. si vendono parrucche in offerta all. Ipercop di Andria.. Luigi..

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 16:01



nikofidelis


Lo so caro luigi siete avvantaggiati. Giocate in casa ma noi avremo 4 punti in più.. L. Ultima.. Haa aa.. Haa.. Un abbraccio 🤗

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 15:57



nonnoluigi


niko .....Ragno ha qualcosa in più di Favarin ...ha i capelli...ed è meglio fotogenico...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 15:56



nonnoluigi


e l'ultima di campionato è taranto - andria...

Scritto il 14 Ottobre 2019 ore 15:53