Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



E_D


Attualmente a rischio iscrizione sono Trapani e Palermo in serie B mentre Viterbese, Foggia, Arzachena e Siracusa in C. Numerose criticità per quanto riguarda gli impianti in terza serie, con diverse società che sono costrette per ora a spostarsi in comuni limitrofi (es Picerno a Potenza o Albissola a Chiavari)

Scritto il 19 Giugno 2019 ore 13:40



Audace_Usac


Trapani a rischio iscrizione in serie b

Scritto il 19 Giugno 2019 ore 12:02



nonnoluigi


a conoscere la nuova squadra ... lunedì 22 luglio tutti allo iacovone...mi raccomando ginoo ...in tribuna all'ombra ...dobbiamo portare la bottiglia dell'acqua fresca senza tappo?

Scritto il 19 Giugno 2019 ore 10:25



AngeloP


Ma se dovesse succedere l' imponderabile.. Ragno allenerebbe in C ?

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 23:19



passion_red_blue


Manca solo l’ufficialità, ma il club rossoblu ha già stabilito le date per il ritiro estivo: i convocati si raduneranno a Taranto lunedì 22 luglio: dopo tre giorni di test allo “Iacovone” (a porte aperte), dal 26 il gruppo guidato da Nicola Ragno si trasferirà in quel di Polla (Salerno) dove lavorerà fino al 13 agosto.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 21:58



passion_red_blue


Dalla prossima stagione, il Taranto vestirà Givova. Dopo cinque campionati con la Joma, il club rossoblu cambia lo sponsor tecnico: come confermato da dg Gino Montella nel corso di 100 Sport Magazine, con l’azienda di abbigliamento sportivo di Scafati è stato sottoscritto un contratto triennale.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 21:57



alf


Avremmo preso un certo Da Dalt giocatore argentino un centrocampista provenienza Avellino , qualcuno lo conosce ?

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 21:54



GrazianoC.


Buona sera, il discorso sulla difficoltà di un girone rispetto ad un altro è sempre opinabile ,ma penso che il problema sia un altro cioè che sale solo una squadra dunque anche se si viene inseriti in girone abordabile con 15/16 squadre derelitte ma bastano una due squadre competitive a rovinarti la festa poi penserei prima di ogni altra cosa all'approvazione del bilancio senza di questo non possiamo nemmeno iscriverci Forza Taranto unica fede

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 21:14



nonnoluigi


Onesto preferisco sempre il girone h .... è tra i migliori ...difficile ...i codardi vanno in altri gironi per vincere facile ...😎

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 20:41



rossoblu82


Da tuttoseried.com... Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, il Taranto sta puntando forte sul centrocampista italo-argentino Franco Da Dalt, pedina fondamentale dell'ultima promozione dell'Avellino con Giovanni Bucaro. Quasi sicuramente non verrà riconfermato dai lupi in Serie C: il mediano classe 1987 ha tanto mercato in Serie D. Oltre i rossoblù, altre due concorrenti accreditate sono Turris e San Tommaso (neo promosso in D), ma al momento sono una spanna indietro rispetto agli ionici, che sono i favoriti sul giocatore. Dopo il bomber Alessandro De Vena, che in questi giorni si è accasato a Giugliano, anche un altro giocatore importante è pronto a salutare i biancoverdi. Un curriculum di tutto rispetto tra B, C e D, 31enne e varie esperienze in squadre blasonate come Verona, Venezia, Triestina, Como, Foligno, Foggia, Campobasso. Un nome importante che probabilmente alzerebbe il gap sulla mediana dopo la riconferma di quest'oggi da parte di Stefano Manzo. Nel pieno della carriera e quest'anno quasi sempre titolare in Campania.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 20:01



rossoblu82


ISCRIVITI Taranto, si stringe per Guaita. In attacco spunta Volpicelli giugno 18, 2019 CONFERME - Incassato anche il si di Manzo, con la conferma di Favetta praticamente in tasca, il Taranto sta lavorando sui rinnovi di Bonavolontà e Pelliccia, anche se non sono da escludere le conferme di altri elementi dell'attuale organico. Al momento non sembrano in odore di conferma dopo Roberti, Di Bari, Marsili e Bova, anche Oggiano ed Esposito. GUAITA - Tutto è nelle mani di Sgrona, ma soprattutto di mister Ragno, che non vede l'ora di essere ufficializzato come nuovo tecnico del Taranto. Il neo allenatore in pectore rossoblu, sta già operando al fianco del direttore sportivo ed il legame con l'argentino Guaita, che attende ancora di rinnovare col Potenza, potrebbe essere determinante per l'approdo del calciatore in riva allo Ionio. Guaita è ancora in vacanza e solo al suo ritorno si avrà la certezza della sua decisione. Anche questo caso si parla dei primi di Luglio come per Ragno. LA DIFESA - E' ancora in stand-by la trattativa con il giovane portiere Giappone, corteggiato anche dal Casarano. Le parti si sono incontrate, ci sono solo alcuni dettagli da definire, tra cui l'indennizzo che il Taranto dovrà versare nelle casse del Marsala che ne detiene il cartellino. In difesa la trattativa con Allegrini è da considerare saltata, visto il pressing del Bitonto e la volontà di trattenerlo da parte del Cerignola. Sgrona però non è rimasto fermo e sono caldi i contatti con Bertolo e Sicignano che Ragno conosce molto bene. Non sono da escludere nel contempo le piste che portano a Russo della Cavese e Markic del Bisceglie. L'ATTACCO - Nonostante il Bitonto stia facendo di tutto per trattenerlo e la forte corte di molte compagini di Serie C, il presidente Giove è pronto a tutto per portare a Taranto Patierno, che in questo momento pare stia chiedendo cifre d'ingaggio molto alte. I nomi per rinforzare il reparto però non mancano e oltre a Ripa, sta prendendo corpo l'ipotesi Volpicelli della Salernitana, con Del Sorbo e Virdis sempre sul taccuino. E' anche forte la pressione della piazza per un ritorno di Genchi, un aspetto che potrebbe indurre la dirigenza rossoblu a riflettere. IL RITIRO - Definita la sede di Polla in provincia di Salerno, la squadra si allenerà allo stadio "Medici" e sosterà presso l'hotel Insteia, presumibilmente dal 31 Luglio al 13 Agosto. Maurizio Mazzarella

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 20:00



ELE


Concluse tutte le competizioni professionistiche per la stagione 2018/2019 è il momento per le società di lavorare all’iscrizione al campionato successivo. A questo proposito il termine ultimo è stato fissato per il 24 giugno prossimo e, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, sono già sei le società di Lega Pro ad aver presentato la documentazione necessaria: Sicula Leonzio (prima in assoluto), Renate, Pontedera, Pistoiese, Ternana e Cesena. Le altre sono ancora all’opera e per molte delle quali l’iter si chiuderà già entro la fine di questa settimana. Qualora poi alcuni posti dovessero rimanere scoperti per il completamento dell’organico a sessanta squadre della Lega Pro si provvederà ad integrarlo con la riammissione delle società “virtuose” retrocesse nel campionato appena concluso, con le seconde squadre dei club di Serie A e con il ripescaggio dalla Serie D secondo à Detto che di seconde squadre, al netto della Juve U23 già presente, non se ne vede nemmeno l’ombra, la Lega Pro, qualora alcune delle società aventi diritto non dovesse iscriversi, si completerà solo con riammissioni e ripescaggi. Per le prime Virtus Verona e Bisceglie sono da considerarsi in prima fila, mentre per i ripescaggi il Matelica (primo in graduatoria in D) si è già tirato fuori dai giochi e potrebbe essere seguito dal Lanusei. Questa situazione spalanca la possibilità di essere ripescate ad Audace Cerignola (che sta sistemando le problematicità legate all’impianto di gioco), Modena (fresco di ufficializzazione di Zironelli in panchina e di Salvatori nel ruolo di ds) e Pro Sesto. Da chiarire invece la posizione di Turris e Ponsacco, mentre per Campodarsego e Inveruno mancherebbero alcune delle prerogative di base legare soprattutto all’impiantistica. In virtù di queste possibili uscite di scena prendono quota le possibilità di ripescaggio di alcune piazze storiche del nostro calcio come Mantova, Taranto e Reggiana. Come detto, tutto dipenderà dal numero di iscritte alla Lega Pro 2019/2020 fra le aventi diritto. Solo dopo le altre società interessate potranno iniziare a sperare, ma qualcosa si sta già delineando. Per una Serie C che potrebbe veder arrivare altre interessanti realtà sportive.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 19:07



LuxTarentum


In realtà dopo tanti anni (di serie D) a veder vincere sempre gli altri, abbiamo imparato fin troppo... Altro che!

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 19:04



Multijet_360


X Angelix0374.. preferirei non risponderti ma da oltre 40anni il Taranto lo seguo da sempre allo stadio. Poi siamo sempre in un guest (bar dello sport virtuale) ed ogni tifoso può pensarla diversamente (critiche comprese) nonostante tutto quello che dice tizio, caio e sempronio no è detto che sia il vangelo.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 18:42



alf


Il girone I sarebbe l'ideale , tecnicamente é il girone piú scarso , le squadre che potrebbero alzare il livello del girone come Nocerina o Messina hanno problemi economici e non riescono a uscirne unico problema le trasferte siciliane lunghissime e costose per una societá di serie D , nel nostro girone troppi derbi e proibizioni per i tifosi , e in tanti aspettano noi per fare la partita e l'incasso dell'anno ...

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 18:16



E_D


Penaare che il girone I è sempre più facile di quello H è sbagliato. Dipende dalle stagioni. Il girone I di due anni fa ad esempio era molto competitivo, con il Troina di Vasquez, la Vibonese e la Nocerina. Senza contare 8/9 trasferte in Sicilia sono massacranti e si gioca in campi dove quello di Nardò al confronto è il Parco dei Principi.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 18:08



Taras1970


discorso girone: non crediate che il girone I sia tant chiu doce d sal!!! certo il tasso non è elevato, ma ci sono realtà ambientali molto ma molto calde in cui giocarci non è affatto semplice, per intenderci i campetti della campania di qualche tempo fa... sarebbe meglio il girone G o F...

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 17:15



angelix0374


Multijet....come al solito peschi nel torbido fai insinuazioni che non stanno nè in cielo nè in terra e continui la tua "crociata" (e non sei solo) contro questa società nelle persone di Giove e Montella....fatti tuoi....probabilmente avrai visto le partite solo in televisione o tramite gli highlights di GS non riconosci che il Taranto quest'anno ha fatto bene, ha giocato un ottimo calcio, non ha toppato con gli under (tant'è che uno è stato riconfermato e un altro o forse due sono in odore di riconferma) ha avuto un allenatore che pur facendo vistosi errori ha saputo garantire il bel gioco e la sorte alcune volte ci ha voltato le spalle (vd. Gelbison, Andria, Nardò) qualche arbitro che ha voluto fare il protagonista.....ecco, per vincere un campionato devi avere un pò tutto a tuo favore..... quest'anno con tuo grande dispiacere ci riproviamo...sei scettico sull'arrivo di Ragno??? cosa te lo fa credere???? secondo me se c'è da aspettare il due luglio il motivo è chiaro....se ci sono state riconferme queste non sono stae fatte da Giove o Montella o Sgrona ma dal mister in pectore.....comunque opinioni tue personali per cui le rispetto ma non le condivido

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 17:07



peppba1971


angelix io ho detto girone I xkè è raro ke inseriscano una pugliese nel girone centrale ma se ci sarebbe la possibilità certo anke io preferirei quei gironi.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 16:07



Multijet_360


Sinceramente nutro qualche dubbio sull'insediamento in panca di Mister Nicola Ragno (visto anche l'andazzo della scora estate) San Tommaso docet..

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 16:00



angelix0374


okkio e pepp...anch'io sarei dell'idea di chiedere l'iscrizione nel girone I.....indubbiamente è un girone meno forte dell'H e non per nulla AdL ha fatto carte false x giocarvi conscio pure anche di avere una corazzata.....nonostante tutto non ha stracciato il campionato, ha fatto gli stessi punti del Picerno, ha segnato gli stessi gol del Picerno/Cerignola ha subito + o - gli stessi gol...... insomma una corazzata che non ha dettato legge nel girone ma ha usufruito di brutto del tasso tecnico inferiore....detto questo gli unici ad essere penalizzati saranno i nostri tifosi che si dovranno sobbarcare trasferte chilometriche difficilmente raggiungibili x i più... essere messi in altri gironi (laziale o abruzzese/marchigiano) è più difficile ma ci proverei lo stesso avendo l'ì la vicinanza di una nutrita colonia di fuorisede....anche lì parliamo di gironi più deboli

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 15:35



okkiorossoblu


Sono d'accordo con Peppba197. Anche per me bisognerebbe fare di tutto per cambiare girone. Nel girone h tutte le squadre giocano con il Taranto la partita della vita, sapendo oltretutto di andare in diretta TV. Sarebbe bello però giocare in qualche girone centro-settentrionale per avere sempre i tifosi fuori sede.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 15:10



peppba1971


Ufficiale: ha rinnovato Manzo

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:59



rossoblu82


ufficiale il rinnovo di manzo...giovedi incontro con favetta...

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:58



rossoblu82


“Foggia trema, futuro nero. I Sannella in uscita ma nessun acquirente”. Così l’edizione odierna del Corriere dello Sport titola sui problemi dei rossoneri, retrocessi in Serie C e alle prese con grossi problemi societari. Nel pezzo si può leggere: “Stato di allerta in casa Foggia, a sei giorni dalla scadenza dei termini per l’iscrizione al campionato di Serie C (24 giugno) non si sa ancora chi ci sarà al timone della società nella prossima stagione. La famiglia Sannella ha deciso di alzare bandiera bianca, a meno di ripensamenti dell’ultima ora il Foggia dovrebbe fare capo a un altro azionista di riferimento. Non ci sarebbero più le condizioni per continuare dopo le perdite (si parla di 12 milioni) accumulate negli ultimi due campionati di Serie B”.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:40



Mimmo


Dalle notizie...si dice...pare che...sembra che...forse...probabilmente: cosa c'è di certo? Chi ha fatto le corazzate? Chi ha già vinto il campionato?...vi rendete conto che a volte siamo davvero ridicoli? Aspettiamo le ufficialità della società e della fondazione! Dopo tanti anni ancora non si impara...

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:30



peppba1971


Dalle notizie ke girano sul web molte squadre del ns girone saranno competitive x non dire forti. Io a questo punto spingerei per giocare nel girone I, x tre motivi: primo troppi derby; secondo troppe partite vietate alla tifoseria, terzo sarebbe più abbordabile....Cosa ne pensate????

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:26



Colosseum


Ma se il calciomercato apre il 1 luglio cosa si deve ufficializzare ora? Questo è il periodo delle trattative e delle riconferme. E già si critica ....

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 13:05



E_D


Intanto al Palermo servono 10 milioni di euro per salvare la categoria.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 12:53



E_D


cucs ad onor di cronaca, a parte un paio di acquisti del Giugliano, nessuno ha ufficializzato calciatori di rilievo. Solo riconferme.

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 12:23



Audace_Usac


I Sannella cedono il Foggia a 1 euro (+ debiti presumo...)

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 12:22



nonnoluigi


Certo aspettiamo che siano ufficializzati tutti gli eventuali ingaggi ....abbiamo imparato in tanti anni di quarta serie che il campionato non è tra più facili ....in considerazione di risultati scadenti negli anni passati ....mai primi nel girone ...ma onesto pensare che ci sono delle nuove e migliori prospettive al passato recente ...la prima su tutte una presidenza per il terzo anno di seguito ....difficile avere continuità dalle nostre parti nelle presidenze de! Pallone nostrano ...a memoria non dobbiamo dimenticare esteti passate nel instabilità societarie e con vuoto di proprietà ....al saldo anche di un solo Euro .....la seconda migliore prospettiva è ...è avere disponibile un organigramma tecnico ....con la casella del direttore sportivo piena di esperienza ...ingaggiato in tempo utile ad organizzare il prossimo campionato ......la terza migliore prospettiva è da intendersi l'ingaggio dei un allenatore di ottimo livello per la quarta serie ... giusto aspettare l'ufficialita il primo di luglio ....il nuovo campionato sarebbe gestito da un allenatore vincente ....di categoria ....per nulla improvvisato ....la quarta migliore prospettiva è che del gruppo della passata stagione sono stati individuati e trattenuti i migliori per eccellere ...o se non i migliori al cuore dei tifosi ...quelli che possono essere maggiormente utili alla causa ....per valutazione del nuovo tecnico e non per piacere della proprietà o volontà dei tifosi a furore di popolo ...ora conoscendo la competenza dell'organigramma societario per nulla improvvisato ...dal presidente al direttore generale al direttore sportivo al nuovo allenatore ....possibile che con le attitudini che disponiamo ...con queste competenze che ci siamo dati in società e con il badge che disponiamo per la quarta serie ...badget nella media di chi vuole tentare di vincere il campionato ...possibile fare un gruppo di divertimento alla domenica pomeriggio per provare a vincere il campionato rispetto ad altri concorrenti ...possibile ? Narcotizzate depressi dai risultati delle ultime stagioni ......possibile? Non fare meglio

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 11:54



rossoblu82


ragno gioca con il 3-5-2 con i due esterni di centrocampo uno offensivo (guaita??) e l'altro under difensivo (2000?)...considerando che un under (2001) va in porta ed uno nei tre di difesa (99)...l'ultimo over 2000 andrà in mezzo??

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 10:20



CUCS


Noi sotto traccia...e gli altri prendono i giocatori seri...vabbè staremo a vedere...vedere cammello dare soldi...

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 10:01



rossoblu82


E’ periodo di calcio mercato, o quasi. A far data dal 1° luglio prossimo si aprirà ufficialmente il trasferimento giocatori da una squadra all’altra. Molti, come al solito, saranno quelli che cambieranno casacca e, alcune volte, andranno a rinforzare dirette concorrenti. Mentre, in altri casi, ci saranno giocatori che, allettati da ingaggi interessanti, scenderanno anche di categoria. Per alcuni calciatori il parametro di riferimento per accettare il rinnovo di contratto ovvero per cambiare squadra è l’importo dell’ingaggio. Per altri, invece, è la qualità della vita della città ad essere la discriminante decisiva, per la scelta. Quasi certamente, uno dei giocatori che lascerà i rossoblù, è Leandro Guaita. Verosimilmente il divorzio non avverrà per questioni di soldi, ma per incomprensioni che hanno segnato un solco profondo fra il giocatore e la presidenza. In alcune occasioni, spesso, l’orgoglio è mal consigliere e non fa effettuare quei primi passi necessari per arrivare ad un significativo chiarimento. Il buon Leo ha sempre dichiarato e dimostrato con i fatti, di sentirsi parte integrante della città e dei colori rossoblù, per cui nulla gli avrebbe fatto cambiare “piazza”. Anche negli anni passati aveva rifiutato ingaggi importanti pur di rimanere a Potenza e col Potenza. A far pesare sulla decisione di restare era anche la moglie Agustina che ha instaurato un feeling empatico con la comunità che la ospita e il suo piccolo figlio Francis, che “sente” Potenza, come la sua città, anche per gli amichetti conosciuti. Sono del parere che l’ottimo Caiata abbia fatto di tutto per trattenere l’argentino , ma probabilmente equilibri di budget, unitamente ad equivoci di comunicazione, potrebbero essere alla base della separazione. L’amarezza di Leo per non sentirsi particolarmente apprezzato e non essere considerato uno dei cardini su cui impostare la nuova annata agonistica, fa specie per un giocatore che ha dato tanto, per la causa rossoblù, nella stagione appena conclusa e in quella dell’anno precedente. Senza contare, il notevole apporto dell’argentino, principalmente, nell’ultimo anno di gestione del duo Vagone-Vertolomo, quando Guaita con i suoi gol ed i suoi preziosi assist, consentì ala squadra di salvarsi, da una retrocessione ingloriosa. Era arrivato solo nel dicembre 2016 ed in cinque mesi di militanza, diede la “scossa” positiva alla squadra di mister Biagioni. E pensare che in quel periodo viaggiava tutti i giorni da Salerno (220 km, A.R.). Nella querelle Guaita/Potenzacalcio “alea iacta est”, cioè il dado è tratto. Al momento sembra impossibile una ricomposizione fra le parti. L’unica possibilità è che a mente fredda, dopo valutazione dei pro e dei contro, Leandro si convinca a desistere da una decisione che sembra ineluttabile. Solo il pensare di vivere col rimpianto di non aver fatto tutto il possibile ed oltre, per “ rerum cognoscere causas ”, conoscere la causa delle cose, potrebbe suggerire altre decisioni, con la permanenza in rossoblù. Chissà, la speranza è l’ultima a morire!

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 09:27



peppba1971


Tanti auguri per il suo onomastico alla nostra unica Bandiera AUGURI ERASMO

Scritto il 18 Giugno 2019 ore 08:50



rossoblu82


Comincia a prendere vita il Casarano con le prime conferme. Lavoro meticoloso e attento a ogni minimo dettaglio da parte del Ds Pitino e dell'allenatore Pasquale De Candia. Questo il comunicato del club: "Dopo aver proceduto alla riconferma dello staff tecnico che coadiuverà l’allenatore Pasquale De Candia, nello specifico: Massimo Manca, allenatore in seconda; Nicolas Bremec, preparatore dei portieri e il prof.Michele Ventura, preparatore atletico, l’attività dei dirigenti è tutta concentrata nei colloqui e negli incontri, svolti a più riprese, per la riconferma dei calciatori che comporranno la rosa a disposizione del tecnico. In questa prima fase sono già conclusi gli accordi per la riconferma di: Rocco D’Aiello, Archimede Morleo, Salvatore Mincica e LuKa Lobjanidze. Nei giorni a seguire il lavoro del D.S.Marcello Pitino proseguirà con altri incontri".

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 22:12



rossoblu82


Longo centrocampista classe 94

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 22:10



angelix0374


rb82....a chi ti riferisci???giocatore del Cerignola??

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 21:17



Multijet_360


A Taranto l'unica cosa sotto traccia è il portafoglio (pur vacant). Mi sembra lo stesso andazzo della passata stagione dove si facevano tanti nomi di atleti di valore e poi le altre compagini ne godevano delle prestazioni.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 20:39



zannoni78


Allegrini non ha fatto un buon campionato a Cerignola, spesso è stato criticato. È un discreto centrocampista che è stato adattato a difensore, non con grandi risultati. Se questo è il rinforzo tanto valeva tenersi di bari.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 20:38



Alfre59


Ancora un po' di pazienza abbiamo trovato u cement sottotraccia ci stiamo attrezzando.domani sera forse sappiamo qualcosa.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 20:28



rossoblu82


Non solo il Taranto: anche il Picerno si è intromesso su Antonio Matera, calciatore in uscita dal Potenza del patron Caiata. L'indiscrezione, lanciata dalla Gazzetta dello Sport, filtrava già nelle precedenti ore: il giocatore potrebbe essere richiesto dal tecnico Ragno in casa ionica ma il club lucano potrebbe preferire lasciar andare il centrocampista classe 1996 verso la squadra di Donato Curcio, neopromossa in Serie C.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 20:08



rossoblu82


È stato uno dei giocatori più importanti della cavalcata di quest'anno dell'Audace Cerignola conclusasi con la grande vittoria nella finale playoff contro il Taranto, uno degli idoli della piazza che, a più riprese, ha dimostrato la sua volontà di voler continuare la sua carriera con la società del presidente Grieco. Nonostante le intenzioni del calciatore e dalle indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, pare sia in atto una vera e propria bagarre tra le big della Serie D per assicurarsi il centrocampista classe '94. Taranto, Andria, Bitonto e Casarano cercheranno di rilevare le prestazioni dell'ex Fidelis Andria. Le temperature del mercato cominciano a diventare bollenti.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 20:07



nonnoluigi


Anche il campionato appena concluso era livella alle tre migliori del campionato ....Taranto Cerignola e Picerno ....solo che il livellamento è franato e frenato per due delle tre ...Taranto e Cerignola che non hanno avuto il passo della capolista ....per quello che ci riguarda ....non potevamo avere pretese con i risultati in trasferta nel girone di ritorno ....con una media scandalosa ....assolutamente ....pareggio ad Andria e Picerno ...sconfitta a Gravina Francavilla e Sorrento ..... pietà sulla trasferta della finalissima dei playoff ...

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 19:18



nonnoluigi


Allegrini era un esempio della sce!te che faranno ....se non arriva in persona arriveranno le sue caratteristiche tecniche e tattiche e caratteriali con altro calciatore ...arriveranno solo calciatori utili al progetto del nuovo allenatore ...Nicola nostro dal primo di luglio ....un allenatore che su venti campionati ne vince dieci ....dovrebbe ammorbidire anche i più stitici ...che ci sia un giro ...un chiaro turbocompressore di mercato è normale ....qualche squadra dispone di una liquidità decente per contrattualizzare i migliori mercenari disponibili alla quarta serie ...la carriera del calciatore è breve e i ragazzi vanno compresi ....il contratto buono si prende al volo ....il Taranto non è in ritardo ....credo basti il solo rinnovo di stefanuccio alla nuova corte di Re Nicola ...per intendere .....oggi al netto delle notizie spifferate ....buono che oltre ai riconfermati della passata stagione nulla trapeli per la costruzione della nuova squadra ...e se nulla trapela è sintomo di grande professionalità che mancava da anni dalle nostre parti ....giusto fare oggi le tracce ...posare i conduttori domani ...collegarli per bene evitando i cortocircuiti....e accendere la luce quando sarà possibile ...

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 19:10



zannoni78


Tranquilli noi lavoriamo sotto traccia

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 18:15



rossoblu82


Allegrini resta a Cerignola

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 18:04



Luca74


È lampante che tutte le squadre con qualche euro da spendere stiano costruendo la squadra forte. Il campionato di quest'anno ha detto ancora una volta che se vuoi vincere devi essere forte e organizzato. D'altronde la serie D si vince solo da primi e quindi è inutile spendere per avere solo "una via di mezzo" con tanto di scommesse. Tante pretendenti possono essere un ostacolo certamente. Ma é pur vero che con più squadre forti il campionato è più combattuto e livellato e non vedremo più squadre alla Picerno che mettono la quinta e se ne vanno. Più squadre forti si devono scontrare fra loro e ciò determina che fughe non ce ne saranno. Probabilmente stiamo per assistere ad uno fra i più bei campionati che la serie D abbia mai partorito. Ovviamente noi per vincerlo dovremo essere più preparati e più affamati degli altri. Vedremo.....soprattutto quando inizieranno a dare le prime ufficialità.

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 17:47



E_D


Il Giugliano oltre al bomber dell'Avellino dovrebbe aver ingaggiato anche Iannini. Il prossimo anno le pretendenti al primo posto sono diverse

Scritto il 17 Giugno 2019 ore 17:20