Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



lenotarima


DANNY72. Ma vedi che anche tu fal la stessa cosa della societa? fai illazioni, non si puo andare avanti cosi... la societa ha fatto casini su casini ma parliamo solo dei fatti e cioe' che 30 [non consentita] hanno agito da delinquenti. La societa che gestisce male e' una cosa e va criticata e lo abbiamo fatto...questa e' una cosa e finisce li. L'atto e' un'altra cosa, non devono essere collegate le due cose secondo me

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:54



Romanzini


SUI FATTI DI IERI. Premessa. Ogni forma di violenza fisica e verbale è da condannare senza indugio. L'episodio successo ieri all'allenamento è vergognoso e getta fango sull'intera tifoseria rossoblù, da anni impegnata in un difficilissimo lavoro di crescita sportiva e sociale. L'episodio non può essere riconducibile alla tifoseria, perchè probabilmente la stessa avrebbe potuto al massimo apostrofare come "bidone" chi domenica ha mostrato scarso attaccamento alla maglia, ma nulla più. Mi auguro pertanto che le FDO sappiano trovare i colpevoli, e sappiano allontanarli definitivamente da chi come noi tutti vuole solo godersi un pomeriggio domenicale di calcio. In tal senso mi suona strano che la cosa sia successa in maniera così eclatante, ed in tal senso invito le FDO a far luce su quanto accaduto, perchè apparentemente sembra un gesto assurdo fatto apposta, in questo momento delicatissimo della stagione, per affondare il Taranto, la sua società e la sua tifoseria. Ecco perchè diventa importante, anzi fondamentale, capire cosa sia successo e soprattutto trovare i colpevoli. Sulle conseguenze, per società e tifoseria, vorrei esprimere un concetto che deve essere chiaro per tutti: nessuno si permetta di danneggiarci, perchè noi tifosi, soprattutto noi abbonati, abbiamo pagato profumatamente un abbonamento per poterci gustare le partite senza problemi. Mio figlio ha pagato il suo abbonamento ridotto con i soldi della sua paghetta. Che cosa penserebbe, se gli si impedisse di andare al campo? Nessun diritto può essere calpestato, quello dei giocatori di allenarsi e giocare in serenità, e quello della gente di poter assistere alle partite. Taranto stavolta non deve passare per capro espiatorio come accaduto nella storia troppe volte. Ancona, Catanzaro e Matera hanno avuto episodi anche più gravi, ma non mi risulta essere stata fatta luce, addirittura dalla Procura Federale. Giusto rinviare la partita domenica, perchè sarebbe mancata la serenità giusta a noi e alla Paganese per poter vedere una gara normale, ma una approfondita riflessione andrebbe fatta sull'intero mondo del calcio che in quanto a dignità ha raggiunto livelli inaccettabili, se pensiamo ad esempio che ci sono giocatori come Masiello che dopo scommessopoli stanno giocando ancora, addirittura in serie A, o società come il Bari (e non lo dico x campanilismo) che dopo essersi vendute gare in numero infinito si stanno giocando in serie B addirittura la promozione. Detto questo, esprimo massima solidarietà ai calciatori, e a loro dico che Taranto non è questa, Taranto è molto altro, Taranto è una tifoseria straordinaria che sa esaltarti in maniera esponenziale quando dai una soddisfazione, anche piccola, Taranto è la Fondazione che si sta battendo da anni per un calcio sostenibile e differente, Taranto è molto altro, non è quello sparuto gruppo di gente, certamente non tifosa, che ha compiuto un gesto vile. Forse da fastidio a qualcuno che Taranto cresca e che di conseguenza il Taranto cresca, ma a questo qualcuno voglio dire solo una cosa: questa battaglia la vincerà certamente la Taranto civile, quella Taranto che non si vuole arrendere e mai si pronerà alla violenza, al pressappochismo, al "ce me ne futt a me", alla povertà e al degrado dai quali speriamo di tirarci fuori quanto prima. Forza Vecchio Cuore Rossoblù!!!!!

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:53



lenotarima


Ho voglia di dire la mia sul futuro del Taranto. Sia che ci si riesca a salvare (siamo ancora in tempo), sia che si retroceda ( a sto punto bisogna pure parlarne). Nel primo caso spero davvero che sia l'anno zero, con la societa che a maggio resetta il tutto, riconosce i propri errori pubblicamente, si circonda di professionisti, nomina dirigenti bravi, competenti, seri, magari anche un presidente del settore che curi i rapporti con la stampa e faccia da scudo tra proprieta e piazza. In questi due anni la gestione finanziaria e' stata eccellente, ma tutto il resto davvero razzazzonato e non mi riferisco alla decisione di affidare il tutto a dellisanti e papagni (quella e' stata l'unica cosa fatta bene in due anni dal punto di vista tecnico secondo me), ma a decisioni senza ne capa ne coda, esoneri incauti, dirigenti non all'altezza, ecc. ecc. Ma una societa non vive di sola gestiione finanziaria (nel calcio come in qualunque settore): se anche una societa commerciale ha un bilancio in ordine ma poi non ha prodotti nuovi da immettere sul mercato, non ha personale in grado di gestire i servizi, manager bravi a cui demandare le strategie, ingegneri che studiano come migliorare i prodotti gia in uso, commerciali i grado di vendere i prodotti, anche la societa piu' virtuosa e' destinata a spegnersi e figurarsi nel calcio dove sono tanti le componenti e molte di carattere sentimentale. Quindi se la stagione si conclude nel migliore dei modi spero davvero che la societa faccia ammenda, riconosca gli errori, si riparta nuiovamente (hai me) da zero e si inizii un nuovo cammino. MA, ma se le cose non dovessero andare bene...e quindi no si e' in grado di mantenere la categoria e presumibilmente la societa molli, allora, bhe allora io personalmente non voglio piu sentire parlare di imprenditori locali, saltimbanchi, imprenditori forestirei, indiani, cinesi, russi o vignaioli, solo noi dobbiamo gestire il taranto. Che sia serie D o altro dobbiamo essere noi a fare a Taranto un calcio diverso, senza piu pretese di promozioni o alla ricerca di meriti che non abbiamo, ma solo con 11 ragazzi che hanno quella maglia sulle spalle e la citta intorno e se non ci dovessimo riuscire .. bhe allora spetta solo a noi, ai tifosi chiudere definitivamente la storia del calcio a taranto, solo noi ne abbiamo il diritto. Non facciamoci cogliere impreparati, cerchiamo di agire prima e mi riferisco a chi e' gia dentro la societa (quindi alla Fondazione), anche adesso, sondare anche con la societa, senza timore, ma con umilta, sapendo e conoscendo la nostra storia che in 90 anni appunto non ha portato quasi nulla di bello e pochissime soddisfazioni, ma ha avuto sempre tifosi che hanno amato il taranto come la squadra piu' bella del mondo

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:49



DANNY72


leno...dove leggi che ho giustificato cosa? Quelle non sono parole mie....ma del Presidente della Lega Pro....Ma santa miseria...state sempre sulla difensiva. Parlate di cose così scontate....ovvie...e non vi accorgete di ciò che ne è stata causa....o concausa. (vi dice qualcosa la parola "mongoloide..."...a altri attacchi non tanto velati ai giocatori che loro hanno acquistato...Gravina [non consentita] non è....e il Taranto lo segue...e lo ha seguito...e ha anche letto le varie dichiarazioni/interviste rilasciate negli scorsi mesi...da esponenti della società. Se poi vuoi limitarti all'episodio di ieri....OK...il male esite...ed esite anche il nero...o il bianco...al sole si sta caldi...etc,...etc...Chissà come mai non sono andati in ritiro domenica sera....direttamente e, come diceva qualcuno, se la dovevano dichiarare loro....negli spogliatoi...tra quattro mura..Buona giornata

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:47



DEMOCRATE


I risultati delle ultime partite sono in linea con il rendimento tenuto per tutto il campionato, pensare che qualche giocatore non si sia impegnato volutamente perchè si è giocato la sconfitta del Taranto mi sembra assurdo, non possiamo avere di questi dubbi anche se il calcio è malato a ogni livello bisogna anche avere una visione reale di quello che ci circonda senza farci dei film che semplicemente non esistono. La squadra ha dei limiti tecnici evidenti, non tutti sono calciatori da Lega Pro e anche la campagna acquisti di Gennaio non ha dato qualità alla squadra, è cambiato solo qualche nome, non possiamo pretendere di più dai calciatori e scene come quelle di ieri non solo non servono a trasformare i nostri in campioni ma sono fatti gravissimi che non possono essere tollerati e che infangano un'intera tifoseria. Giusta la decisione di non far giocare la partita ma sarebbe stato più giusto non far giocare tutto il girone C per non falsare il campionato. Inoltre, la società ha il dovere di tutelare i propri tesserati, che peraltro si è scelti, evitando comunicati pubblici così severi, meglio nel chiuso degli spogliatoi, sarebbe opportuno far svolgere gli allenamenti a porte chiuse e speriamo di farcela.

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:43



lenotarima


DANNY72. Una cosa sono i comunicat a uecch ed una gestione non perfetta ed altra la violenza. Non colleghiamo le due cose e non giustifichiamo neanche di passaggio, minimamente, la violenza con la gestione deficitaria e lacunosa. Davvero...non poniamo le due cose insieme, critichiamo la societa quando vogliamo, ma non leghiamo le due cose, davvero, almeno noi...

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:29



peppone


Signori,chiudere prego....Non é ogna nostra,i nostri 90 di "storia" parlano chiaro

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:12



DANNY72


"Devo essere molto sincero: non si fanno dei comunicati del genere. Taranto è una società a cui tengo molto ma certe cose devono essere dette negli spogliatoi. Capisco l'amarezza e il dispiacere per il risultato che non arriva ma diramare una nota stampa come questa è semplicemente sbagliato. Ed è sbagliato anche l'approccio con questo tipo di tifoseria: il tifoso vuole bene ai propri tesserati, li coccola, li accompagna e a volte, quando necessario, li critica. Ma non li picchia mai, per nessuna ragione". Gabriele Gravina (....[non consentita]...da tastiera anche lui???)

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 09:08



rossoblu82


Disgusto e amarezza. Sono le sensazioni provate da Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, dopo aver appreso dell'aggressione ai danni dei calciatori del Taranto da parte di alcuni tifosi. TuttoLegaPro.com ha intervistato in esclusiva il numero uno della terza serie per capire cosa accadrà nei prossimi giorni. Quella di oggi è una brutta pagina per la Lega Pro... "Sono amareggiato e disgustato. Amareggiato perché per colpa di un pugno di teppisti si infangano il gioco del calcio, una città, una lega, una dirigenza e i tifosi veri. Disgustato perché dopo aver attivato meccanismi di sensibilizzazione come il quarto d'ora di ritardo nell'ultimo turno di campionato, avvengono fatti gravissime come quello di oggi o quello di Teramo nel week-end. Vuol dire che c'è qualcosa da rivedere e che dobbiamo essere più severi". A quali provvedimenti state lavorando? Lei non sembra essere favorevole al blocco dei campionati... "Io sono contrario al blocco perché non è giusto punire il calcio per un gruppetto di teppisti. Noi dobbiamo giocare, loro devono andare fuori. L'altra volta in consiglio direttivo ho proposto l'esclusione dai play-off per episodi del genere. Servono [non consentita] pesanti e reali, serve un'azione di selezione. Parliamo sempre di valori. Sono questi i nostri valori? E' questo che una Lega come la nostra deve trasmettere all'esterno? No, quindi questa gente deve andare fuori dal mondo del calcio. Nel frattempo ci saranno indagini di natura penale e di natura sportiva. Sperando che vengano presi provvedimenti esemplari. Intanto dico basta alla sudditanza psicologica verso una parte della tifoseria. Il saluto dei calciatori alla curva è una sorta di inchino, un atto di sudditanza. Tutto lo stadio tifa, non solo la curva". A inizio settimana ha fatto molto discutere il comunicato del Taranto molto duro nei confronti dei propri giocatori, accusati di "prestazioni vergognose, indecorose, ingiustificate ed ingiustificabili" [LEGGI QUI]... "Devo essere molto sincero: non si fanno dei comunicati del genere. Taranto è una società a cui tengo molto ma certe cose devono essere dette negli spogliatoi. Capisco l'amarezza e il dispiacere per il risultato che non arriva ma diramare una nota stampa come questa è semplicemente sbagliato. Ed è sbagliato anche l'approccio con questo tipo di tifoseria: il tifoso vuole bene ai propri tesserati, li coccola, li accompagna e a volte, quando necessario, li critica. Ma non li picchia mai, per nessuna ragione".

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:56



GX4


Nonnoluigi anch'io, come te, ritengo di essere un "buon tifoso" da oltre 40 anni, e in merito a queste voci di partite volutamente giocate male da parte di alcuni giocatori per ragioni legate al mondo delle scommesse PERSONALMENTE NON VOGLIO CREDERCI ASSOLITAMENTE, perché sarebbe un pò come sparare alla croce rossa... Spero siano solo voci incontrollate e infondate. Chi sa la verità e abbia anche le prove, che la denunciasse alle autorità competenti... Oltre naturalmente ad aiutare ad individuare quei delinquenti incappucciati....

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:51



rossoblu82


buongiorno siamo in prima pagina su gazzetta e corriere dello sport....ovviamente con tutti gli occhi dell'opinione pubblica addosso dopo i recentissimi fatti di catanzaro avremo una punizione esemplare...complimenti a tutti....se ci salviamo quest'anno è un miracolo...

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:49



Tonino_Palese


3 partite non 4

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:42



Tonino_Palese


Gravina dichiara : "Adesso [non consentita] dure" Che faranno? Il recupero con la Paganese e le altre 4 partite a porte chiuse? Con la tifoseria sana, che è la maggioranza, ingiustamente penalizzata.

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:42



nonnoluigi


cosa sta succedendo al pallone nostrano? riusciamo a metabolizzare in fretta ripartire e raddrizzare la stagione? o sono ferite in cancrena?

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:34



nonnoluigi


se un buon tifoso volesse percepire la verità ? di quali fatti dobbiamo prendere informazioni ?

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:34



nonnoluigi


GX4...ciao ..volevo sapere ...che scorrettezze si parla nello specifico? e che tipo di voci circolano? che ci sono state azioni illegali nelle due ultime partite? ci sono stati comportamenti scorretti fuori etica professionale?da parte di alcuni calciatori ?...giusto quelli che sono stati aggrediti ? di che voci si parla nel particolare..?

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:29



GX4


Condanno ogni forms di violenza perche' si passa sempre falla parte del torto anche se si ha ragione... Ricordo qualche tempo fa il chiarimento forte ma civile di una rappresentanza della Nord con alcuni giocatori che diede la giusta scossa.... Evidentemente qualcuno avrá appurato con certezza delle scorrettezze di troppo di qualche giocatore e avrá voluto far giustizia a prescindere. Gesto da condannare assolutamente, in ogni caso. Ora se davvero, come spero vivamente, tali giocatori fossero estranei rispetto a queste voci che circolano, NON e ripeto NON dovrebbero a mio avviso lasciare perché altrimenti, se lo facessero, dimostrerebbero che hanno la coscienza sporca... Quindi dimostrassero di essere uomini oltre che professionisti, condanniamo fermamente ulteriori atti di violenza e ricompattiamoci tutti insieme, tifosi (quelli veri che sono ancora tantissimi, anche se con il cuore scattato) squadra e Società verso un unico obiettivo, cioè la salvezza...

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:23



Alekos


Via il cappuccio eroi. Pensate di aver difeso l onore della maglia nell' interesse di una tifoseria di una città che a fatica prova a risollevarsi? Vi state godendo questo momento di notorietà nazionale compiacendovi di esserci riusciti? Via il cappuccio allora, assumetevi onori e oneri del vostro atto. Io voglio conoscere chi ha deciso per me. Ricordiamoci tutti che Il valore di una comunità e dato anche dalla capacità di isolare e denunciare chi non agisce nell'interesse della stessa. . #viailcappuccio

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:17



Audace_Usac


Giustamente la partita sarà recuperata di mercoledì pomeriggio, anche questa beffa. Ecco perché l'aggressione ai calciatori diventa un aggressione contro tutta la tifoseria sana.

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 08:05



lenotarima


vanno distinte le due cose: nettamente. Da una parte la gestione approssimativa della societa in questi due anni, dal punto di vista della comunicazione e da punto di vista tecnico, di cui il comunicato di domenica e' solo l'ultimo evento e dall'altra parte l'aggressione e l'atto vigliacco e barbaro di 30 delinquenti. Nessuna gestione della societa' approssimativa, nessun comunicato scadente, nessuna prestazione insufficiente da parte dei giocatori giustifica minimamente cio' che e' avvenuto ieri. Stiamo vicini ai ragazzi ed ancora vicini alla societa, che la Fondazione parli direttamente con i giocatori, faccia sentire la nostra vicinanza e tutto il nostro affetto.

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 07:42



frengo


Se il Taranto si salverà dopo una stagione del genere sara una vera e propria impresa

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 07:34



vecchiorossoblu


guardo avanti, amo questi colori, spero che le forze di polizia appurino le responsabilità. credo che la notizia dei 7 che abbandonano è pura fantasia, bisogna ricompattarsi, è nelle difficoltà che si devono tirar fuori i marroni e son sicuro che questo gruppo lo farà. SFT

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 06:45



vecchiorossoblu


buongiorno...sono davvero triste....

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 06:43



Tonino_Palese


Andrea se abbandoniamo la diamo vinta ai violenti. L'aggressione di oggi per me è solo cronaca nera e non ha niente a che fare con lo sport.Secondo me dei sette ipotizzati, non se ne andrà nessuno, forse un paio potrebbe essere messo fuori rosa. Gli allenamenti allo Iacovone saranno blindati. Ora ci vuole tranquillità e con calma forse si può salvare ancora la stagione.

Scritto il 23 Marzo 2017 ore 00:44



danymetal


mai un passo indietro,ne distrazioni,dobbiamo mantenere la categoria e salvarci contro tutto e tutti.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:59



Piero80ta


chiunque cerca di giustificare atti di violenza ingiustificabili per me è privo di senno.... parliamoci chiaro non credo che qui ci siano persone che giustificano queste violenze, ma cercarle di ridimensionarle dando la colpa a qualcosa o a qualcuno secondo me è assurdo e ti ripeto i comunicati per scarso impegno si fanno ovunque ma da noi spesso volano schiaffi e a quanto pare questa volta anche armi per intimidire i calciatori.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:58



Andrea_Gullotta


Ho letto spesso gente scrivere di aver abbandonato il Taranto dopo la radiazione, o dopo Taranto-Catania, o dopo Taranto-Pro Vercelli. Ho appena letto la notizia e per la prima volta in vita mia ho voglia di non seguire più il Taranto. Non si può trasformare un pallone che rotola in violenza e minacce. Massima solidarietà ai giocatori, al tecnico e alla società. E anche a chi crede in un calcio pulito. Una notizia orribile, sono senza parole

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:56



LuxTarentum


Ritiro annullato, si torna allo Iacovone.. E niente, non sono capaci di tenere una linea su niente.. sempre a stravolgere tutto e tutti.. parola d'ordine: improvvisazione! Ricambio i saluti a Consoli.. ce squasce ô fràte! Buonanotte

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:54



zannoni78


definire demente chi ha un opinione diversa dalla tua per me è una violenza verbale, oltre che offensivo.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:49



Piero80ta


zannoni78 dimmi dove ho usato parole di violenza anche solo verbale

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:45



peppone


Ed io mi porto avanti con il Lavoro 😉 Mauro,Degiorgi,Russo,Magri,Pambianchi,Potenza,Losicco,Giadalupi,Paolucci,Magnaghi,Cobelli.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:45



Piero80ta


in tutte le serie ed ovunque i presidenti criticano i giocatori per scarso impegno se i risultati non arrivano, ma le violenze accadono sempre nelle stesse piazze e qui a Taranto più di frequente, inutile negarlo, da blasi in poi è stato un continuo di minacce e aggressioni a calciatori senza dimenticare lo scorso anno anche al padre di un calciatore.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:43



zannoni78


la società ha il diritto di criticare i propri tesserati ma ci sono altre modalità non certo quello del comunicato. poi vi scandalizzate per la violenza, ma voi siete i primi ad usare violenza verbale. piero80ta modera i termini.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:42



Multijet_360


Mi ricorda tanto la famosa cagata di Taranto-Massese.. in altri luoghi sono successi i drammi, ed i [non consentita] hanno pagato per tutti con ben 10giornate di squalifica dello Iacovone!! Siamo proprio i soggetti adatti..

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:41



Multijet_360


X zannoni78.. ca so scars l'abbiamo capito tutti, molte di loro sono brave persone ma scars!! Ma la colpa non è del singolo giocatore, ma di chi ha assemblato il giocattolo (con componenti cinesi) è sappiamo bene che la cineseria non fa molta strada. Detto questo, ripeterò sino allo sfinimento, la violenza non è giustificata. C'è anche da dire però, che anche le prestazioni ignobili di questa squadra sono a dir poco deprimenti.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:38



Piero80ta


Mirko ti quoto al 100%.... aggiungo che criticare la società per aver contestato l'operato dei calciatori è da dementi, sono loro che pagano ed hanno il diritto di pretendere il massimo dai loro tesserati. quelli di oggi sono stati atti criminali che non meritano giustificazioni e quei criminali avrebbero agito allo stesso modo anche se la società fosse stata zitta. Purtroppo a Taranto non è la prima volta che accadono episodi deprecabili, ed ogni volta si cerca di nascondersi dietro frasi assurde tipo " i giornalisti parlano male di Taranto" o " è colpa della società" o peggio ancora " se lo meritavano". Il calcio è altra cosa e sin quando ci saranno trogloditi che pensano di essere il Taranto usando la violenza non cambierà nulla. La squadra è formata da dilettanti, ma fra i suoi tifosi c'è gente che non vale nemmeno la terza categoria.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:37



peppone


Alf se é vero quello che ti hanno riferito,per quanto riguarda i 7 provo a indovinare ed occhio all'ordine che non é causale:Stendardo,Altobello,Viola,Pirrone(sicuri)Nigro,Maiorano,Emmausso. 😉

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:35



frengo


su tutto lega pro gravina ha detto chiaramente che la società ha sbagliato a diramare quel comunicato e a pulire i panni sporchi nello spogliatoio...anzichè fare comunicati

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:33



zannoni78


e già...quei bravi ragazzi...

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:32



Nico74


Quello che è successo è una vergogna. Quei delinquenti sono capaci solo di agire in gruppo contro dei bravi ragazzi. Delinquenti senza onore e coraggio. Carogne vigliacchi. Chiedo scusa ai giocatori coinvolti vergognandomi come Tarantino.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:29



zannoni78


annullato il ritiro. le comiche.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:27



Multijet_360


Ragazzi ricordatevi il butterato che faceva carte false pur di affossare il Taranto. Diciamo che più di qualcuno non ci vuole bene, ed è palese non appena capita qualcosa di spiacevole subito pronti manco avessero la notizia pronta nel cassetto. Il Taranto in Lega Pro da fastidio, evidentemente ancora non hanno ingoiato il rospo e metabolizzato il ripescaggio. Abbiamo un Presidente in Lega che ci tutela, ma di più non può fare, anche perché ci rimetterebbe la faccia, per colpa di chi poi.. soliti delinquenti.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:20



frengo


la verità e che ormai non si può fare piu niente è finita...i dilettanti ci toccano..da oggi è deciso..mi dispiace per noi tutti tifosi veri,pacifici,non violenti...

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:08



danymetal


ci andrei io in libia almeno po mi verrebbero a prendere e m davn pur a casa,visto che i parenti serpenti mi vogliono sfrattare... lasciamo stare la libia... va che la è tutto un magna magna dei governi... e lass sta a magnaghi che è il mio pupillo di quest anno,toccatemi tutti ma no a magnaghi,lui diventerà un vero bomber e ci darà soddisfazioni,mo no fa ca t n ve. che la salvezza ci devi dare,oltre i 30 allo stadio ce ne sono altri 2970 minimo.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:07



Multijet_360


La violenza non trova mai giustificazioni MAI.. Si può contestare la squadra civilmente, criticandola come sempre abbiamo fatto qui sul forum e basta!! Questi delinquenti, perché tali sono, andrebbero presi e caricati sul gommone e spediti in Libia..

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:05



REARTU


ALF hai completamente ragione, siamo noi il male del magico.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:02



Mimmo


Quello di oggi è il risultato di quello che oggi viviamo di quello che oggi siamo...Non giustifico la violenza ma tutti e ripeto tutti avremmo voluto cantare quattro ai calciatori...Domenica ci hanno preso in giro...La società è vero ha commesso errori...Oggi questi pseudo tifosi per l'ennesima volta ci hanno danneggiato...ma i calciatori non stanno facendo per niente il loro dovere e tutte le colpe le do a loro...In primissimi perché non fanno quello per cui sono pagati...secondo perché non hanno rispetto...Domenica alcuni miei post sono stati cancellati perché ho nutrito dubbi sul non voler impegnarsi e sul voler far cassa...Oggi sono convinto che la colpa è solo dei calciatori e che a fine stagione devono andare via...Spero che la società non utilizzi però questi avvenimenti per darsi alla fuga...

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:02



LucianoSecchi


se i giocatori che se ne andranno sono proprio quelli aggrediti prepariamoci ad altri anni di dilettantismo. Io sono ottimista. E dico spesso c no s uast no s aggiust. Ora il priso è rotto. Raccogliamo i cocci e ripartiamo dal fischio finale della partita in casa con il Catanzaro

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:02



danymetal


nonno ma tu credi che se si tratta veramente di ultras abbiano bisogno di mazze e coltelli? ma tu credi veramente a quel giornaletto on line che ha dato per prima la notizia,guarda io non conosco di persona gli ultras,so soltanto che molti sono belli alti grossi e muscolosi,che non hanno la mentalità di usare certi oggetti,quindi la trovo una notizia ingigantita per martoriarci e farci passare per quelli che non siamo,mi ci metto pure io in mezzo che avrei usato uova e pomodori pacificamente. tutto studiato ad arte per mettercela nuovamente a quel posto,dopo aver fatto anni di serie d a masticare amaro,serie d non conquistata sul campo,dopo arbitri di merrda che vengono a taranto a penalizzarci,quando si tratta di taranto pare scoppiare la terza guerra mondiale,non giustifico gli atti di violenza,ma chi è andato in campo per me si deve fare un serio esame di coscienza e se non è apposto,ridare indietro gli stipendi ed andare ad arricchire altre squadre.

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:01



REARTU


Dopo le prestazioni scarse delle ultime partite io sto con i calciatori .

Scritto il 22 Marzo 2017 ore 23:00