Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



Andrea_Gullotta


Certo è chiaro che se la giustizia non cambia l'esito del ricorso e ci lasciasse in D il messaggio che ci arriva è che l'anno prossimo dovremo investire su tirapugni e picchiatori più che su mediani e parastinchi

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 14:00



DEMOCRATE


In serie D per vincere devi solo fare una super squadra che ti garantisca 80 punti altrimenti è inutile, se non puoi permettertelo tanto vale fare una squadra del livello di Fasano, Altamura, Francavilla, alla fine il risultato è uguale con la metà dei costi. Il resto sono solo chiacchiere.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 13:58



Mattia_Spa


Scrivete TUTTI all'Associazione Italiana Calciatori, dimostrando il vostro disappunto

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 13:34



binariotroncocannata


per la cronaca oggi Del rio sta arbitrando la partita scudetto verona-juve femminile...

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 13:22



nonnoluigi


"bisogna continuare a fare valere i nostri diritti" ....e cominciare ad organizzare un campionato per lasciare la categoria di quarta serie ...si dia un organigramma professionale al taranto calcio....prima .....e dopo si organizzi una squadra di alto livello....completa....senza vuoti tecnici...per un campionato diverso ....

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 13:18



1993


Alf, il campo del Picerno sembrava la classica villa comunale del paese. Immerso in una pineta. Settore raggiunto percorrendo un sentiero in salita. Probabile la tua versione. Detto questo, concordo anche con quanto detto da Mimmo. E, comunque, prima capiamo che questa è la serie D e ci regoliamo di conseguenza, meglio sarà per noi.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 13:02



Andrea_Gullotta


Concordo alf, intanto ora bisogna continuare a fare valere i nostri diritti

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:59



alf


Andrea_Gullotta , Non si puo attaccare ci sono stati degli errori questo é certo ma solo chi non fa nulla no fa errori e mi dispiace che tarantini approfittino per dare addosso alla societá propio in questo momento , detto questo per vincere il campionato devi fare una suadra non allo stesso livello delle migliori i leggeremente piú forti perché aqbbiamo tutti contro , dobbiamo fare una corazzata che prenda a pallonate a tutti con il miglior allenatore e con un D.S fighie d' troghie ... .

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:53



taras2008


Comunque anche noi nel nostro piccolo Scrivendo su questo Guestbook possiamo dare spunti x il ricorso. Come dicevo prima anche i Carabinieri hanno colpe, una che tira PUGNI CON LA CAZZOTTIERA viene lasciato libero come se niente fosse, anzi poi anche su FACCIA LIBRO si mette a provocare. Io penso che ognuno x le proprie COMPETENZE dovra' dare conto di cio' che e' successo in quella specie di CAMPO/PINETA

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:52



alf


Andrea_Gullotta : Penso che quando scriviamo che quel buco di paese sperduto tra i monti conti piú di Taranto non sbagliamo , é evidente che con quel ricorso abbiamo toccare gli interessi di altre societá e personaggi che contano ...

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:47



Andrea_Gullotta


Alf hai ragione su questo e su quello che hai scritto riguardo allo stadio. Mi chiedo come si faccia ad attaccare società e squadra quando è ormai evidente che questo campionato sia stato falsato da atteggiamenti camorristici

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:36



Colosseum


nonno ...certo tranquillo non era per polemica; conosco bene il tuo pensiero ma era solo per evidenziare come il tutto sia stato visto in ordine alla classifica che avrebbe, in caso di vittoria a tavolino, danneggiato anche il cerignola. Insomma l'arbitro non ha fischiato il rigore, ha consegnato un referto risicato (la società lo legge) e il giudice ha fatto il resto basandosi solo su quanto riportato dall'arbitro cioè dando più risalto al grave episodio di Croce essendo un tesserato. Quello che è accaduto al di fuori con cazzottiere e via discorrendo evidentemente non sono state poste a referto in giusta evidenza, classificando addirittura i nostri calciatori non identificabili,. La contraddizione sta in questo punto della sanzione: SQUALIFICA DEL CAMPO DI GIUOCO PER UNA GARA EFFETTIVA – CAMPO NEUTRO PORTE CHIUSE – AMMENDA € 3.000,00: AZ PICERNO Per avere un proprio addetto alla sicurezza, durante l'intervallo, nell'area degli spogliatoi, colpito alcuni calciatori della squadra ospite con un tirapugni in ferro. Tale condotta di inusitata violenza, creava un clima di grande tensione rendendo necessario l'intervento delle Forze dell'Ordine e l'allontanamento degli addetti alla sicurezza, nonché un ritardo nella ripresa del gioco di circa 30 minuti.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:33



alf


Il Potenza da tempo ha stretto un accordo di collaborazione con il Picerno e infatti il picerno il prossimo anno giochera a Potenza pagherá lo zio americano , non mi stupirebbe neanche che il presidente del potenza noto politico e senatore del cambianiente abbia fatto pressioni ... non sia mai perdesse qualche soldo ..

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:29



Andrea_Gullotta


Domanda a Gianluca sostegno: la fondazione non può fare la denuncia penale?

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:23



Andrea_Gullotta


Non solo non c'è stato il benché minimo segnale di solidarietà da calciatori, società e pseudo istituzioni del calcio, ma il Potenza si è pure complimentato con il Picerno. Mimmo, io ho inondato le testate d'Italia con immagini e resoconti di quanto accaduto, ma a parte Sky Sport la notizia non l'ha data nessuno. Credo che senza amicizie nel mondo del giornalismo queste cose non passano, e io purtroppo ho smesso di fare il giornalista quindici anni fa e ho perso tutti i contatti tranne un paio che non sono utiki. Ieri a caldo ho proposto di ritirare la squadra come gesto eclatante ma avete ragione, visto che ormai è chiaro che vanno tutti contro al Taranto perché la tifoseria si permette il lusso di reclamare il diritto alla salute e alla vita, è probabile che ne approfitterebbero per buttarci in terza categoria senza battere ciglio. E invece avete ragione voi, bisogna combatterli in tutti i modi possibili, con ricorsi e appelli alla giustizia sportiva, e denunce alla giustizia ordinaria, arrivando pure al TAS di Losanna se necessario. Questo schifo non può rimanere impunito: negli anni la (in)giustizia sportiva ha fatto passare messaggi schifosi sul calcio: che si possano truccare partite cavandosela solo con qualche mese di squalifica per i calciatori (Masiello è ancora in serie A) o con qualche ammenda in un futuro imprecisato (Matera), che si possano fare plusvalenze illegali cavandosela con tre punti nel campionato successivo (Chievo), che si possano buttare palloni in campo per interrompere le azioni degli avversari cavandosela con il nulla (Frosinone). Ora si va oltre, ora si vuole giustificare la violenza più becera e fascista. Combattiamoli, facciamogliela pagare anche violando la clausola compromissoria, tanto si è capito che comunque faranno di tutto per bloccare il Taranto

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:22



Mimmo


Questo 'campione' è stato identificato...quindi società e calciatori presentassero querela! Con tanto di stampe FB allegati e files video tv! La Società faccia casino!!! Questi comunque sono i risultati anche dei nostri tanti 'campioni' che scrivono sui vari guest e fanno gli splendidi...poi magari non sanno nemmeno dove si trova lo Iacovone...

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 12:10



alf


un altra cosa nessuna sicietá nessun dirigente o giocatore delle altre societá del girone ha espresso solidarietá al Taranto o ai calciatori aggrediti , ricordiamoceli quando verranno all'hotel Iacovone .

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:46



taras2008


Adesso bisogna capire bene anche la posizione delle Forze dell'Ordine, anche li non quadra qualcosa, secondo me a furia di scavare piu' di qualcuno paghera'. Ma quelli di PICERNO che hanno sputato al BUS e ai Giocatori del Taranto, la PASQUETTA la fanno dietro la CURVA, ho visto una bella PINETA?

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:36



Mimmo


Ma questi filmati non si possono inviare alla gazzetta alla rai a mediaset a sky ed a tutte le altre testate?!? Noi siamo già impediti di nostro, con tutti i nostri casini problemi e sfighe, ma ci si mettono anche queste cose...proprio no! Basta!!! Se la stessa cosa fosse accaduta, anche in modo minore, a Taranto saremmo anche sulla CNN!!!!

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:35



alf


Hoi dato uno sguardo en google Earth al campo dl picerno e quella é una trappola , unica stradina in mezzo agli alberi porta allo stadio barriere praticamante inesistenti e recinzione ridicola non credevo alla descrizione di E_D e invece é anche peggio di come l'ha descritta lui una cosa pazzesca , se poi ci mettti anche 4-5 delinquenti negli spogliatoi hai gia mezza partita in tasca non c'é neanche bisogno che facciano qualcosa bastano un paio di parole qualche gesto o uno sguardo ... adesso mettetevi nei panni di un giovane arbitro che probabilmente viene anche da lontano di buona familia o di un giocatore under che inizia in questo mondo e si ritrova in un campo del genere circondato da delinquenti cammorristi come quelli che abbiamo visto che fa? semplicemente ci pensa non due ma dieci volte prima di fischiare un rigore o espellere un giocatore di casa per evitare problemi ... o un giovane calciatore ? facilmente impressionabile gioca tranquillo ? , il problema é stato che hanno incrociato Favetta probabilmente lo conoscevano e l'hanno segnalato che ha risposto verbalmente a questi delinquenti che normalmente devono solo intimidire arbitri e ospiti sono cosi passati all'azione , sono certo che tutte le squadre che hanno giocato a Picerno sono state intimidite arbitri compresi , poi mi sono andato a vedere le partite in casa del Picerno ... rigori molto dubbi a favore squadra ospite spesso in dieci e mai un rigore contro , basta fare due piu due e capisci che oltre a essere una buona squadra ma non piú forte del Taranto il perché hanno vinto tante partite consecutive e non sbagliano mai una partita , sembra che anche i neretini abbiano avuto problemi probabilmente non ci stavano a perdere .

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:35



taras2008


Quindi da adesso in poi possiamo dotare gli addetti della SICUREZZA di CAZZOTTIERE il Giudice lo ha permesso ed ha creato il precedente. Euro 1000 x ogni calciatore che prendi. Ma questa mattina ha avuto il coraggio di guardarsi allo specchio questo skifo di UOMO.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:31



nonnoluigi


Colosseum ...per carità di dio...non volevo giustificare l'assurdo...ho usato il termine superficiale perchè le competenze istituzionali hanno dato verifica poco approfondita alla questione...rimanendo approssimativi nella sentenza...sono indignato come te ....come tutti....ho sempre considerato "sbrigative" ....sempre le sentenze della giustizia sportiva...ca ca te mostruose sempre e ripetute ...la conferma ieri sera...con una sentenza generica come hai indicato...bene fa la società a ricorrere..è un fatto grave che va accuratamente circostanziato...bene farebbero i calciatori interessati a difendersi e denunciare il delinquente che ha scatenato il caos...e chi lo ha assoldato...armato in uno stadio di calcio...del sistema calcio che non funziona stendiamo un velo pietoso...sappiamo bene e ieri la conferma che funziona male ...ho scritto che nella favola del piccolo picerno ci sarà un capitolo con schizzi di fango...putrido...sporco e pesante ...quel capitolo nell'intervallo con aggressione armata ai nostri calciatori....ma in qualsiasi campo di gioco .... ha bisogno di una soluzione imminente...e ragionevole...bene fa la società rossoblu a fare ricorso...il fango va lavato...bisogna provvedere alla pulizia totale...

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:20



taras2008


A questo punto non possiamo fare le PECORE, GIOVE deve farsi sentire dove conta, altrimenti ritiriamoci da questo CALCIO VERGOGNOSO e lo lasciamo a questi PAGLIACCI. Da cio' che ho capito il fenomeno che ha respinto il ricorso non ha visionato né FILMATI né altre cose. Bisogna punire chi ha emesso questo sentenza RIDICOLA, ma sapete il nome?

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 11:11



Colosseum


E colluso senza accento ovviamente.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 10:53



johnpetrucci


Amici, non generalizziamo. Non è che essendo di Salerno significa che sono più [non consentita] degli altri. Sono nerde comunque, di qualunque posto siano. Noi con campitiello avevamo steward di quelle parti, tutto era sempre filato liscio. Aggiungo un’altra cosa. È vero che è stato creato un precedente terribile con questa decisone, ma state pur certi che allo Iacovone alla minima pernacchia che commettiamo ci fanno otto partite a porte chiuse e -20 in classifica. Infine sono d’accordo con voi sul pensiero del massimo dirigente dell’AIC: è un falso, ipocrita e 71 al quadrato. E complimenti a tutte le società di calcio “colleghe” che se ne sono strafottute le palle. Manco un gesto di solidarietà, nulla. Ora più che mai forza Taranto!

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 10:52



Colosseum


Zannoni78 più leggo il tuo messaggio è più mi rendo conto che le cose non cambieranno mai perché accettiamo un sistema corrotto è colluso. A me francamente vincere in questa sistema non piace per niente. Preferisco farmi da parte o meglio ancora come giustamente dice Auer combattere. Non fa niente se si perde e si perderà sempre ma almeno si ha la coscienza apposto perché è meglio una sconfitta pulita che una vittoria sporca. Adeguarsi a questo sistema da schifo non è un buon messaggio per le future generazioni. Nonno... la sentenza non è per niente superficiale ma voluta in quella maniera. Storta e contraddittoria.. basta leggere le motivazioni della squalifica di un turno allo stadio del picerno per rendersi conto di come ci si attorciglia intorno. E leggere è un’offesa all’intelligenza ed una sberla alla città e allo sport

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 10:52



Awemo


@okkio... ieri ho fato uno screenshot del profilo del tizio dove sono orgogliosi delle cazzottiere e l'ho inviato a GS... è palese che già dalla mattina il gruppo black aveva premeditato la cosa e si, sono di Salerno... una brutta combinazione

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 10:29



okkiorossoblu


Non si sta dando il giusto peso a un fatto importante. Il gruppo Black Angels che ha fatto servizio d'ordine allo stadio è di Salerno !!!!! Uno di questi, si è anche andato a vantare su fb con un post poi rimosso, ma che sta ancora circolando. Non si può pensare alla premeditazione ??? La società ha fatto anche denuncia ???

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 10:03



GX4


Dopo aver letto la decisione del giudice in merito ai fatti, anzi fattacci di Picerno, sono rimasto davvero basito e senza parole ed è per questo che non mi andava nemmeno di scrivere il mio disdegno, disprezzo e aggiungerei anche disgusto su quanto accaduto. E' chiaro che in molti non ci vogliono nel calcio che conta e ci sarà sempre una squadretta di provincia che alla fine del campionato ci deriderà vincendolo. Probabilmente non ci basterà nemmeno fare uno squadrone da serie A per uscire da questa m.er.da di serie D, a meno che non si cambi completamente registro. Ormai il detto "noi siamo il Taranto", "lo stile Taranto", "siamo dei signori nell'accoglienza delle squadre ospiti", ecc. ecc. abbiamo visto che non porta da nessuna parte. Fuori le palle da ora in poi e diventiamo anche noi un po' più...str.on.zi!!! SFT

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 09:51



nonnoluigi


ribadisco ".....la sensazione è che chi si è espresso abbia agito con superficialità...senza pesare gli atteggiamenti e le azioni scaturite nel corso di tutta la partita...una sentenza approssimativa che tampona la verità che andrebbe invece mettere a nudo...quello che è successo a picerno è grave ..." .....

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 09:32



gianlucasostegno


Non mi aspettavo molto, ma una sentenza così [non consentita] non me la sarei proprio immaginata. Dice bene Vito Di bari, in passato un semplice pugno alla tempia ha mandato in coma più di qualcuno. Figuriamoci un colpo con una cazzottiera cosa avrebbe potuto causare. Una sentenza veramente vergognosa che certifica come il mondo del calcio, specialmente in serie D che oggi è comunque la quarta serie nazionale, sia in mano a gente incompetente.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 09:26



Originalpeppino


Nonnoluigi mi ha fatto riflettere sul fallo da espulsione diretta di quella [non consentita] ucraina su Roberti, ovviamente non sanzionato dall'ottimo Del Rio.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 09:15



Originalpeppino


La cosa che mi fa più ribrezzo è l'assoluto silenzio da parte dell'associazione italiana calciatori. Nessun comunicato, nessun commento ad una sentenza iniqua che crea i presupposti per autorizzare qualsiasi soggetto con sdoppiamento di personalità, e ce ne sono tanti sparsi per i campetti di tutta Italia, a far male a qualche giocatore della squadra avversaria e, giacchè ci siamo, vista la recente legge sulla legittima difesa, ad entrare negli stadi magari armati di pistola. Mi fa anche leggermente schifo l'assenza totale di vicinanza ai nostri 3 giocatori da parte di qualsiasi loro collega, non parliamo, poi, delle stesse società calcistiche. Nessuna indignazione da nessuna parte. Ok, abbiamo capito; allora, caro Giove e caro Montella, smettiamola di essere ospitali con le società "nemiche". Releghiamo i loro dirigenti nella curva sud, anzi, ogni tanto a caso, impediamo a qualcuno di loro di entrare. Non voglio più essere buono. Le sentenze vanno rispettate, ma questa non è una sentenza, questa è una barzelletta.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 09:09



nonnoluigi


buongiorno a tutti...ho appena letto della decisione del giudice...sono incredulo....anche disgustato....il primo pensiero è alla sentenza espressa nel ricorso....la sensazione è che chi si è espresso abbia agito con superficialità...senza pesare gli atteggiamenti e le azioni scaturite nel corso di tutta la partita...una sentenza approssimativa che tampona la verità che andrebbe invece mettere a nudo...quello che è successo a picerno è grave ...non è polvere che si può mettere sotto il tappeto ...ancora l'autorità di ufficio della giustizia sportiva lascia maggiori dubbi che certezze...lascia impunito l'aggressore....la società del picerno oggettivamente e e soggettivamente responsabile.......non rende giustizia generale allo sport....si vuole salvare e salvaguardare la favola del picerno .....ma sappiamo che in questa novella candida c'è stata ieri menzogna...fango ....e anche merd a ...tanto tanfo e fetore istituzionale ......non è un caso che si manda un figlio di papà a condurre la partita...proiettato alla carriera burocratica ...i segnali sono evidenti...l'arbitro è il redattore del referto..il giudice dal referto trae le somme...il giovane del rio è predestinato alla carriera arbitrale...a picerno si poteva mandare il migliore...si poteva mandare un figlio di mamma ......non si deve guastare la festa .....la favola è al capitolo finale...e allora si procede secondo copione....si rende massima libertà ai dirigenti del picerno....molte sono ex figure del "palazzo"...a bordo campo e anche in campo ...le immagini sono chiare......un rigore negato che comprometteva le sorti della festicciuola ...una espulsione sacrosanta di Kosovan ...una reazione con i tacchetti sulla coscia di roberti a terra che valeva quella di croce dell'intervallo .....a tarallucci e vino e impepata di cozze ...tarantine....squalificati croce tre giornate ...due a triuzzi e una a lanzolla...si faccia giustizia quella penale denunciando l'[non consentita] della cazzottiera ...

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 08:48



zannoni78


Ancora non avete capito che la federazione non vuole casini e rotture di palle? Invece non ogni anno ne usciamo una, sempre eclatanti in tutto. È per questo che non ci possono vedere. Questo campionato è andato, a Picerno dovevamo fare la comparsa. Perché? Perché questo è il calcio italiano. O accettiamo di stare alle regole non scritte di questo mondo o ne usciamo. Non ci sono alternative. Per la prossima stagione di serie D, perché serie d sarà, consiglio a tutti un profilo basso, umiltà e pazienza. Basta con letterine e piagnistei.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 07:39



Luca.Coppola


Ho visto ora le immagini dell'aggressore, uno tutto pieno di tatuaggi fino alle dita, con numerosi messaggi inneggianti alla violenza e un'aria perenne di sfida. Come vengono scelti gli steward? Come puo' un soggetto simile fare lo steward, anche prescindendo da quanto avvenuto ieri?

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 00:46



Redblue_passion


Creato un grave e pericoloso precedente... il senso è: “lecito intimidire e picchiare i giocatori avversari che più degli altri stanno mettendo a rischio il risultato sportivo... nella vostra partita, nel vostro stadio... male che vada vi diamo una multa".

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 00:24



Mimmo


Quando non deve andare non va!!! Annata maledetta e basta...nessuno pretende la promozione in regalo od ottenere qualcosa che non ci spetta!!! Oggi è stato permesso commettere reati...io chiedo solo giustizia ed equità!!!

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 00:12



Multijet_360


X Romanzini.. evidentemente li a Torre del Greco non hanno zii d'America.

Scritto il 20 Aprile 2019 ore 00:06



alf


Un ultimo messaggio ai tifosi tarantini che ancora frequentano certe pagine FB tipo "Serie D girone H etc " e so che frequentano o almeno leggono questo G.B. ma non vi siete stancati di essere presi per i fondelli dagli stessi amministratori ? non vi siete stancati di ricevere sfotto insulti e offese da tutte le tifoserie del girone ? non vi rendete conto che é inutile controbattere contro certi defic.enti ? Un sussulto di dignitá e uscitre da certe pagine che senza il Taranto e i tarantini con cui litigare muoiono ,Pagine vergognose , sono 4 gatti e di calcio non capiscono una sega e voi andate a litigare o discutere contro il nulla, tifoserie che non sono mai state calcolate da nessuno .Buonanotte

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 23:49



alf


Fare ricorso a che serve? ci daranno la ragione a babbo morto ci daranno una pacca sulle spalle e ci diranno vai vai ,. come é successo in passato , con quei soldi che dovremmo spendere per fare il ricorso e battaglie legali forse compriamo un buon giocatore , scusate ma leggo cose assurde giocare con la juniores non ha nessun rilevanza tante squadre giocano con tanti under e non frega niente a nessuno perdi e basta , giocare con i ragazzini propio no , sarebbe un umiliazione e poi se fossi il padre di uno di quei bambini mi inca.zzerei di brutto viste le differenze fisiche ,e per ultimo non é bello perdere 20 a 0 contro queste m.... di squadrette di paese quello ci mancava ... onoriamo il campionato vincendo solo per la maglia , e il prossimo anno con un altra mentalita... bisogna essere piú cattivi e incazzati , ci vogliono un paio di delinquenti in campo o in panchi é lo stesso questi sono troppo bravi ragazzi e negli spogliatoi contro tutti , non esiste che un gebilson si venga a prendere il punto... con le buone o con le cattive deve lasciare i punti , non esiste che gli arbitri facciano i fenomeni propio a Taranto e poi nei paesini sperduti se la facciano addosso .

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 23:09



Colosseum


Delusione e amarezza in casa rossoblu dopo le sentenze del Giudice Sportivo in merito ai fatti accaduti tra il primo e il secondo tempo di Picerno-Taranto. Risultato omologato e solo una multa con squalifica del campo alla compagine lucana. Non erano certamente questi gli effetti sperati al momento della presentazione del ricorso d'urgenza. Silenzio assoluto:tra i dirigenti ionici, che stanno studiando la prossima mossa. Non si tratta di una sconfitta del Taranto, ma del calcio in generale. La società del Taranto, ad ogni modo, presenterà ricorso d'urgenza alla Corte d’Appello per ottenere quella giustizia che al momento non è stata fatta.

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 23:08



Romanzini


La decisione di respingere il ricorso del Taranto oltre che vergognosa crea un precedente inquietante. Da domenica chiunque puo pensare di farsi giustizia contro gli avversari sapendo di avere l impunita. E pensare che allo steward della Turris reo di aver solo apostrofato male i baresi gli hanno dato il daspo di 5 anni. E questi con i tirapugni? Provo vergogna anche e soprattutto per gente come Tommasi rappresentante calciatori che due anni fa insieme a Calcagno fecero lo schifo qui da noi e adesso di fronte a tre calciatori selvaggiamente picchiati tacciono. Vergogna vergogna e ancora vergogna. Invito il Taranto ad andare in appello. In quanto al gesto eclatante dovrebbe essere dei nostri calciatori che domenica dovrebbero entrare in campo col Pomigliano con uno striscione che richiami la vergogna x il trattamento subito e l assenza di tutela da parte degli organi federali.

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:53



TaXberg


*spettatori (ovviamente)

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:52



TaXberg


rossoblu al posto degli spetatori sagome con dei messaggi visibili da telecamere e fotografi o meglio striscione maxi sulla gradinata contro la m.afia della serie D

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:52



TaXberg


ma soprattutto che razza di sentenza contraddittoria è una sentenza che dice che uno steward aramto di tirapugni ha colpito dei giocatori del taranto NON IDENTIFICATI e poi poco dopo si scrive che favetta manzo e croce sono andati all'ospedale??? e poi anche se non fossero stati identificati sono stati colpiti da uno steward del picerno dei giocatori del taranto con un tirapugni. e tanto basta. dunquè dalla prossima tirapugni per tutti gli steward? e perché no anche un bel coltello? che vomito. ..ma.fiosi....

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:50



rossoblu82


Se l incasso dei playoff va alla lega allora sarebbe bello che lo stadio rimanesse vuoto per protesta così si attaccano al caxxo sti [non consentita] mangiasoldi

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:48



TaXberg


vero bisogna andare in campo con delle tshirts con dei messaggi contro quei malavitosi della lega. Ci vuole un segnale forte. Testi troppo diplomatici non servono più a nulla. Striuscioni, magliette giocatori con delle maschere, ci si inventasse qualcosa ma questa pagliacciata è un pugno non solo a favetta ma è un pugno dell'asemblea giudicante verso ogni tarantino.

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:46



TaXberg


queste sono le sentenze che alimentano e incitano anche il più tranquillo alla violenza. Per il prossimo appuntamento col picerno bisognera dunque che gli steward per accogliere con "ospitalità" adeguata lucidino l'"argenteria"? che vomito. davvero questa sentenza è la pura incitazione alla violenza. Dovrebbero solo vergognarsi. Sentenza dettata a suoni di soldoni versati dalla dirigenza del picerno. La mafia legalizzata. ad ogni livello. lo schifo. Se la sentenza dovesse restare questa sti c.azzi tutto ma ritirare la squadra sarebbe quasi un dovere per dire che noi non partecipiamo al sistema [non consentita] corrotto chiamata serie D. Oppure bisogna farsi giustizia da soli? che schifo.

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:41



rossoblu82


Il giudice sportivo ha legittimato la violenza... Ha creato un pericoloso precedente... PDM

Scritto il 19 Aprile 2019 ore 22:40