Go to Top

Guestbook

Aggiorna guestbook       Registrati

Effettua il login per poter scrivere

Registrati



angelix0374


okkio ...non è così...il DASPO è una cosa, il reato penale è altro, al limite si sommano come punizioni......ma raramente x una bottiglia lanciata o per un coltello a serramanico o per scontri tra tifosi, se non ci scappa il morto,te ne vai in galera (dovremmo avere uno/due carceri per città tanti sono i delinquenti in giro)...ma il discorso è lungo......pensiamo a domani e a vincere

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 13:24



Luca74


Diciamo la verità: se D'Agostino gioca, e se Guaita si sveglia, tante palle arrivano alle punte e si fa gol. Pertanto, speriamo di vedere i due insieme in squadra e che da domani inizi la corsa a vincere verso maggio.

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 13:23



Originalpeppino


E.C. Serva e non seva

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 12:36



Originalpeppino


Pienamente d'accordo con il post di Okkiorossoblu. I prefetti, quando non riescono a fare il proprio dovere, si inventano la necessità di vietare la vendita ai residenti o, addirittura ai nati, in una certa provincia, motivando il tutto con la frase "per motivi di ordine pubblico". Con questi presupposti anch'io potrei fare il prefetto di una grande città, che problema ci sarebbe? Ahi seva Italia, di dolore ostello…..

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 12:35



okkiorossoblu


Se vieteranno molte trasferte la colpa non sarà di quei 9 che hanno preso il daspo, ma di un sistema impotente, gestito da una classe politica da quattro soldi, che puntualmente colpisce tutti non sapendo fare altro. Il daspo, oltre che essere uno strumento illiberale e contro ogni forma di garantismo, non risolve i problemi e va contro le tante persone per bene, compresi molti ultras, che vogliono solo tifare. Uno stato serio, se 5 ultras lanciano oggetti contro un pullman e nascondono coltelli, una volta individuati i responsabili, li processa per direttissima, se sono colpevoli li condanna e li fa stare in carcere. Allo stesso tempo gli altri tifosi restano liberi di andare in trasferta, sapendo che eventuali disordini comporterebbero quelle conseguenze. Il daspo e i pieni poteri ai prefetti su queste questioni riducono la nostra libertà e soprattutto non risolvono nulla. Ma i nostri politici sono quelli che si vantano per averci fatto risparmiare due euro all'anno con il taglio dei parlamentari e quindi non mi aspetto di meglio...

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 11:08



mandilak


Buongiorno a tutti. Vorrei dare un messaggio per tutti quei giocatori che si credono chissà chi, non pensando bene forse alla categoria in cui si trovano, allo loro carriera e alla crisi che ormai attanaglia il nostro calcio da più di 10 anni. Preferisco gente affamata e vogliosa e possibilmente giovane che over 30 ormai alla fine della loro vita da calciatori e che vanno a caccia degli ultimi ingaggi. Mio pensiero ma penso anche il pensiero di molti di voi. Di esperienza del genere ne abbiamo avute e ci è andata quasi sempre male ( Clemente? Cosa? Sarli? giusto per citarne alcuni ). Saluti rossoblu

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 08:36



zannoni78


E cosa avremmo dovuto dire sui daspo? Non è questione di livello ma di stanchezza. La gente è esasperata, stanca di leggere sempre brutte notizie. Io in passato avrei dato risalto alla notizia, ora onestamente me ne frego. Lambrugo forse non hai capito che il morale del tifoso tarantino è sotto i tacchi.

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 06:59



angelix0374


706ac.....non dovresti minimizzare quello successo in quel di Casarano e dintorni.....non mi va di riportare fatti di cronaca agli occhi di tutti adesso che certamente non ci onorano....d'ora in poi scordiamoci trasferte (anche col Grottaglie), saranno tutte vietate....per colpa sempre dei soliti trogloditi imbe..cilli che popolano soltanto i dintorni dello Iacovone e ci entrano solo per destabilizzare l'ambiente (tipo 22 marzo)....andiamo avanti comunque....contro tutti e contro tutto.....SFT

Scritto il 12 Ottobre 2019 ore 06:00



706ac


Lambrugo, respira tu invece, che appena arriva mezza notizia di un tifoso diffidato anche per una torcia sei puntualmente qui a pontificare. Dopo famoso il 22 marzo hai scritto trattati qui sopra dipingendo la nostra tifoseria come un covo di Unni. Poi si scopre che già una parte di quelle diffide è stata revocata e la versione dei tre Schettino si sta sciogliendo come neve al sole. A Casarano eri presente? Hai visto cosa è accaduto? Se si, illuminaci, in caso contrario attendi che la magistratura faccia il suo corso e dica se i Daspo siano motivati o meno. Ti saluto

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 21:51



Lambrugo


Fai un respirone. Rileggi cio che ho scritto. Piano e ad alta voce. Stai cambiando tutto il senso del mio commento. Io parlo di daspo. Tu parli di penale. E generalizzi un concetto che era rivolto a pochi.. Ma poi. Moralista ? Ma che dici ? Lascia perdere amico. Chiudiamola qui. Ma io dico ...ma chi [non consentita] me la fa fare ...

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 21:31



706ac


Lambrugo, forse perché quel giorno c'erano a Casarano 300 tarantini e i Daspo sono 9 (il 3% del totale) ma soprattutto perché il Daspo è un provvedimento amministrativo, non una condanna penale. È emesso dal questore (ancor prima di un processo) e nella maggior parte dei casi il parallelo procedimento penale si risolve in archiviazione/assoluzione. Quindi sarebbe il caso di aspettare prima di lanciare la solita crociata moralista da quattro soldi. Faccio inoltre presente che i tifosi del Taranto, quelli che tu bolli come da serie D a 360 gradi, non hanno mai fatto bagarinaggio, esposto striscioni inneggianti ai forni crematoi o infiltrato la criminalità organizzata allo stadio a differenza di molte piazze di serie A. Ma a quanto pare a noi piace farci sempre apparire peggiori degli altri.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 21:16



Lambrugo


Vedo con piacere che in un guest storico come il nostro, c'è un solo commento che parla dei daspo. Livello sempre più basso. No ssime bbuene a nijende. Robba di serie D a 360 gradi. Per altri 890 anni.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 20:38



alf


Gil : l'ambiente sereno era rispetto ai loro giocatori tecnici e societá non certo contro gli avversari come abbiamo avuto modo di verificare , oggi leggevo su un noto social sotto la notizia che Allegrini infortunato saltera le prossime due partite tifosi che si rallegravano... indipendentemente dal valore del giocatore che comunque non é affatto scarso secondo me , ma addo amma sce cu sta mentalitá ?

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 18:14



Gil


Ciao vecchiobomber, condivido ciò che scrivi, ma ti faccio una domanda: quante delle caratteristiche da te elencate, possedeva il Picerno vincente dello scorso anno? 1) L'ambiente sereno con cazzottiere? 2) La pacata società di dubbia moralità? 3) I propri tifosi dall'accoglienza calorosissima a sputi e mazzate? 4) La grande stampa locale? 5) Il pregiatissimo staff medico? 6) La rosa di calciatori esperti di eccellenza? 7) Il mister campione del mondo? Nulla di tutto ciò! Credo che per vincere "legalmente" un campionato serva anche altro, a partire da tanto lavoro, idee chiare di allenatore e interpreti, che scendano in campo col sangue agli occhi e non per passeggiare,e soprattutto palle in porta (ne basta una in più dell'avversario, a fine gara!). La realtà dei fatti è questa, volenti o nolenti!

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 17:51



vecchiobomber


Personalmente credo che una volta che si ha una rosa completa (a noi manca qualcosina), giocatori forti e un tecnico preparato (e noi non stiamo malissimo quest'anno) la differenza debba farla il contorno. Il contorno significa un ambiente coeso, sereno e vincente. Come avrete intuito non amo particolarmente questa società ma sono libero (senz'altro) e pensante (spero). Non la amo per i suoi trascorsi remoti perchè chi nasce tondo non muore quadro. Non la amo per i suoi trascorsi più recenti perchè posso contare a iosa strafalcioni di ogni tipo e forma. Ma so riconoscere le cose buone che eventualmente vengono fatte o portate avanti. Ce ne sono. Poche, a mio avviso, ma ci sono. E siccome finchè c'è questa società le mie gioie da tifoso del Taranto passano dalle loro fortune, mi sento di dare un consiglio al presidente (se ci legge) o al suo entourage. Umilissimo consiglio, sia chiaro. Apprezzo molto quando parla di unire tutti quanti le forze e fare fronte comune. Però il primo a fare questo deve essere la società. Che, come dicevo, diventa fondamentale per creare attorno a sè quell'humus su cui una vittoria si può innestare. Perchè puoi avere i migliori semi del mondo, ma se il terreno non è fertile, non ci ricavi nulla. La società deve creare i presupposti per qusto humus. Deve aggregare, deve lasciare una buona immagine di sè in ogni dove. Ha bisogno di una stampa vicina (non compiacente e lecchina, sono due cose ben diverse). Ha bisogno della vicinanza del pubblico pagante (quei prezzi in coppa sono una follia assoluta, e non entro nel merito dei prezzi del campionato). Ha bisogno di un substrato di professionisti locali che diano una mano e ne parlino bene (non esprimo un parere perchè non so i fatti ma questi allontanamenti in corsa, spontanei o indotti che siano, non fanno mai bene all'immagine della società). Ha bisogno di relazioni positive col resto dell'ambiente (nei casi dove l'ambiente lo consente, mi pare chiaro che il caso di Foggia esuli da questo discorso). Se si mettono in piedi tutti questi presupposti i campionati si vincono. Non bisogna accampare scuse, nè sui terreni di gioco, nè sugli ambienti ostili, nè su altro. Siamo in serie D e ci siamo da talmente tanto tempo che dovremmo anche esserci abituati. Molti meno abituati di noi ci stazionano solo 9 mesi...noi abbiamo fatto a peluscina. Se non saliremo sarà solo colpa nostra. Anzi, finchè non sarete capaci di crearlo davvero un ambiente coeso, sarà vostra. Forza Taranto!

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 15:21



blubba


Invece il mister si perde in [non consentita] paragoni con la stagione di Bisceglie era un campionato diverso privo di un vero padrone . Qua invece c'è una squadra ke ha soldi e uomini per stravincere e nn solo ke nn ha ancora ingranato per diversi motivi. Avremmo già dovuto staccarli invece li stiamo tenendo in gara

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 15:15



blubba


Già si parla di mercato . Dal mio punto di vista ė grave vuol dire ke in estate abbiamo toppato con tutto il tempo avuto . A questo punto della stagione dovevano essere in vetta da soli visto il cale

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 15:10



rossoblu82


Coppa Italia Fasano Taranto 23 ottobre ore 18

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 15:04



alf


Se vogliono migliorare l'attacco é meglio aspettare Dicembre e prendere giocatori gia pronti per l'utilizzo , questi svincolati tipo Sansone o Letizia non sai in che condizioni si presentano , sono mesi che non hanno una squadra e non giocano e magari sono pure rotti ....

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 14:12



alf


Mi sa che Letizia rimarra disoccupato ,forse non si é accorto che ogni anno falliscono tante societá e tanti suoi colleghi giocatori non vedono una lira , meglio meno soldi ma sicuri , e poi ci sono le regole degli under che tolgono posti a over anche validi , anche in C si preferiscono i giovani , mantenere la media di etá bassa ti permette prendere i contributi , dopo queste dichiarazioni comunque eviterei questo giocatore , i soldi sono importanti ma non é tutto .

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 14:02



rossoblu82


Letizia acchiat na fatiè....

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 13:49



Franco_dal_Brasile


Ritiro quello che ho detto a proposito di Letizia. Pare che una chiacchierata ci sia stata: “ Intervistato dai colleghi di notiziariocalcio.it, l'attaccante Antonio Letizia, attualmente svincolato, ha ammesso i contatti col Taranto e col presidente dei rossoblù Massimo Giove: "Si, una chiacchierata con il Taranto c'è stata, ma c'è qualcosa in corso anche con una squadra di Lega Pro, sono in attesa. Dura stare fuori, al momento voglio trovare una sistemazione quanto prima e non arrivare a Dicembre ancora senza squadra, ma non è semplice. Ho rifiutato tante offerte di società di serie D al nord che non volevano vincere il campionato, oltre ad alcune società di Lega Pro che, credetemi, veramente hanno fatto offerte economiche scadenti. In passato un attaccante viaggiava dai 70 ai 120 mila euro, oggi è tutto cambiato. Il problema è che molti calciatori si prostituiscono, accettando offerte economiche davvero poco convincenti. Tutto ciò porta i presidenti a fare offerte misere, io le rifiuto e loro hanno anche da ridire. Ormai hanno imparato bene: dicono che ti devi riscattare, quando magari solo in un anno non hai fatto numeri importanti. Io in cinque stagioni di serie C ho segnato circa trenta reti, non mi posso accontentare delle briciole; ho vinto la serie D a Matera, lo scorso anno la finale play-off con il Modena, oggi in serie C. Alcuni calciatori devono capire che, accettando proposte economiche molto basse, non fanno altro che danneggiare loro stessi".

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 13:31



LucioRossoblu


Sansone in D è un top player

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 13:14



rossoblu82


da Mrb...Ne avevamo parlato un mese fa, quando la trattativa era a buon punto. Ora manca solo la firma che arriverà nel pomeriggio, ma Gianluca Sansone può considerarsi un nuovo calciatore del Cerignola. Il lungo corteggiamento all'ex Bologna, Sampdoria, Torino, Sassuolo e Bari ha portato i suoi frutti e aggiunge un super big al parco attaccanti di mister Alessandro Potenza per rilanciare in classifica gli ofantini. Sarà solo da verificare dopo l'ultima esperienza al Neftci Baku la condizione fisica di Sansone che, se dovesse essere in forma, potrebbe stravolgere gli equilibri del girone H di Serie D.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 13:11



LucioRossoblu


Sansone al Cerignola

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 13:07



rossoblu82


Il dottor Mario Ortino nella giornata odierna si è dimesso da coordinatore dello staff sanitario del Taranto Fc. La società rossoblù, nelle prossime ore, darà comunicazione riguardo la nuova riorganizzazione dello staff. ....ed è il secondo medico che se ne va...

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 12:05



Lambrugo


Ciao Franco. non so se è un fake. Non ho idea. . Ho solo dato un mio parere sul ruolo. Saluti

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 11:47



alf


Molto spesso queste voci sono messe in giro dai procuratori per cercare di pìazzare il loro assistito ,e comunque un attaccante dalle carateristiche di Letizia non lo vedo in rosa , io non capisco l'acquisto di questi centrali che non giocano da mesi vedi Russo e che hanno bisogno di almeno un mese per entrare in forma , tra due tre settimane tornano gli infortunati e Manzo, che te ne fai di 5-6 centrali ? e per l'emergenza la soluzione l'abbiamo in casa e si chiama Ferrara , il reparto d'attacco ali comprese sicuramente se le cose non vanno meglio ha bisogno di cambiamenti importanti .

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 11:34



taras2008


Per colpa di POCHI vietano le Trasferte a TUTTI. E MENO MALE CHE NON ERA SUCCESSO NULLA, COME DISSE G.S. A STUDIO 99+1. CONTINUO A NON CAPIRE MA!!!!!!!!!!!!!! INVECE DI SFRUTTARE NELLE TRASFERTE IL NUMERO SEGUITO CHE ABBIAMO, PRIVIAMO LA SQUADRA DEL TIFO.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 11:12



Franco_dal_Brasile


Lambrugo credo proprio che sia una fake news quella di Letizia. Più veritiera secondo me, quella del difensore Capitanio

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 10:26



Lambrugo


Letizia è un centravanti basso. Classico da tridente 433 di foggiana memoria quando giocava con gente tipo qui qui qua. Tipo Simeone o Sau. Che poi possa andare anche esterno questa è un altra storia. Ma il suo ruolo naturale non è esterno.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 10:07



706ac


Zannoni78, parlare di squadra rifatta ad ottobre per l'arrivo ad oggi di Russo e quello probabile di Letizia mi sembra un tantino esagerato.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 09:49



angelix0374


zannoni...sempre a trovare peli che effettivamente non ci sono....non si sta rifacendo nessuna squadra...l'attaccante è solo una bufala dei soliti giornalai in circolazione (gli stessi che tempo addietro asserivano che a Casarano non era successo nulla....solo 9 DASPO)...si sta correndo ai ripari perchè oggettivamente ci sono stati eventi non prevedibili (Allegrini e Lanzolla infortunati e Manzo fuori per squalifica) ora per ovviare a questo dobbiamo adattare Benvenga ed utilizzare gli under cosa che a Ragno non dispiace tanto e nulla più

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 09:29



rossoblu82


letizia è una seconda punta tipo di nardo...

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 09:03



Chris75


E poi Letizia è un attaccante esterno destro tipo Guaita...A che ci serve visto che abbiamo Guaita e Oggiano in quel ruolo?

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 08:38



Franco_dal_Brasile


Giove non ha parlato di attaccanti. Ha solo parlato di difensori. Uno lo abbiamo già preso, un’altro dovrebbe arrivare

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 08:29



zannoni78


Letizia è una seconda punta, a noi serve una prima punta. Se ad ottobre stiamo già a rifare la squadra vuol dire che qualcuno a luglio ha lavorato male. Certe figure sono fondamentali, non basta riempire la casella.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 08:15



Franco_dal_Brasile


Protagonista di una stagione fortunata, culminata con una gradita e per certi versi meritata promozione in Lega Pro con la casacca dell’Avellino, il calciatore Filippo Capitanio è finito nel mirino di tre club blasonati di Serie D. Il difensore classe '93, lo scorso anno è arrivato nel sodalizio avellinese a Torneo in corso, ma ha trovato sin da subito un notevole spazio, grazie al suo importante potenziale fisico e ad una discreta confidenza con la quarta Serie (primo anno in carriera). Nel suo curriculum tanta Lega Pro con le maglie del Pontedera, Santarcangelo, Como e Ravenna. Ha avuto il merito di debuttare in serie A con Reggina ed esordire in Serie B con il Vicenza. Secondo quanto appreso in Esclusiva dalla Redazione di TuttoSerieD, Foggia e Messina, sono le due Società Dilettantistiche ad aver già manifestato un interesse concreto per il ragazzo, esattamente come il Taranto, che è il sodalizio di quarta Serie attualmente più avanti rispetto a tutte le altre concorrenti appartenenti alla medesima Categoria. Non mancano le proposte per il giovane vicentino, ma a quanto pare stia valutando e aspettando qualche proposta di Lega Pro.

Scritto il 11 Ottobre 2019 ore 00:17



706ac


Il comune di Cerignola sciolto per infiltrazioni [non consentita]. Strano, chi poteva aspettarselo da una brava persona come Metta. P. S. Il Cocco appena 15gg fa si era fotografato insieme.

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 23:02



rossoblu82


Monticciolo nuovo allenatore Dell Altamura

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 19:59



rossoblu82


letizia è un attaccante rapido...se si cerca un esterno over da mettere a sinistra sulla fascia probabilmente non è il profilo giusto...

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 19:00



angelix0374


Tonino....sensazione mia....Genchi gioca Guaita pure D'Agostino anche....Favetta in panchina e dentro uno tra Croce oppure Ouattara con il primo favorito sul secondo.....leggo che si sta trattando Letizia....ho i miei dubbi sul clciatore mentre forse è più importante un centrale difensivo a meno che non si voglia puntare sugli under

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 18:45



alf


Potrebbe arrivare un nuovo colpo in attacco per il Taranto: secondo le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, dopo aver abbandonato la pista riguardante Gammone i rossoblù avrebbero messo nel mirino Antonio Letizia. Il calciatore classe 1987 è in grado di ricoprire più ruoli, può giocare come esterno d’attacco o come punta centrale. In passato Letizia ha vestito la maglia del Foggia in Serie C collezionando 12 presenze e una rete nella prima metà della stagione 2016/2017, attualmente è svincolato .

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 18:25



Romanzini


Angelix. Lascerei perdere queste dicerie senza alcun senso e fondamento. Basti pensare che alla prima giornata abbiamo perso in casa contro i cugini brindisini dopo una gara a senso unico che ha prodotto la sconfitta per un errore di piazzamento della difesa nostra. Questo dovrebbe bastare per archiviare ipotesi assurde partorite da menti sicuramente ricche di fantasia. Saluti rossoblù!!!

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 18:05



rossoblu82


Stop di 15gg per Allegrini

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 18:04



Tonino_Palese


In base alle indicazioni emerse dopo la partita di Coppa Italia, domenica assisteremo a qualche novità dalla cintola in su? Oppure le novità resteranno solo nel pacchetto arretrato?

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 16:38



Franco_dal_Brasile


Un semplice errore di battuta sul comunicato ufficiale della LND, aveva creato confusione tra i tifosi che avevano notato l’incongruenza. Parliano della sentenza del Giudice Sportivo con la quale sono stati squalificati i calciatori Luigi Manzo (Taranto) e Cristian Anelli (Foggia). Il rossoblu “espulso dsl campo” risultava tra coloro NON espulsi dal rettangolo di gioco, esatto contrario per Anelli. Il nuovo comunicato di oggi, con l’errata corrige, rimette tutto in chiaro. Confermate le decisioni, 5 turni per Anelli, 3 per Manzo.

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 15:44



angelix0374


parlando del nostro Presidente un tifoso foggliano si esprime in certi termini.........Gent.mo, per la verità basterebbe fare una banalissima ricerca su google per verificare che, tra Felleca e Giove, ad avere numerosi precedenti molto discutibili anche sul piano penale è proprio quest'ultimo. Spero lei ne sia consapevole, altrimenti o non si rende conto con quale personaggio ha a che fare nel Taranto, o ne parla in perfetta malafede.....poi continua con la sua farneticazione (attenzione all'ultimo passo dove si parla addirittura di doppia società.......Tra l'altro (questo nelle immagini non lo vede e non lo sente perchè l'emittente tarantina che ha ripreso l'accaduto, ha pensato bene di cominciare a riprendere solo quando interviene Felleca), il signor Giove, accompagnato da altri personaggi, era stato il primo ad aggredire verbalmente lo staff del Foggia e in particolare l'allenatore avversario, dicendo, secondo molte testimonianze dirette, frasi del tipo "non venire nè a Taranto nè a Brindisi". Tanto da suscitare il successivo comunicato stampa del Brindisi Calcio. Io le chiedo: cosa c'entra col Brindisi Calcio il signor Giove (che poi si è affrettato a spergiurare di non aver mai proferito il termine "Brindisi") ? Siete a conoscenza che uno stesso individuo non può detenere quote di due società militanti nella stessa categoria?? o a Taranto si gioca su due tavoli?? forse per questo è detta "la città dei due mari".... e io che ingenuamente pensavo al mar Piccolo e al mar Grande............ne sapete qualcosa??? a stento riusciamo a gestire la nostra...

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 14:43



alf


Non vedo il problema, si puo giocare con tutti gli under dietro visto che loro si stanno dimostrando all'altezza cosi come Cuccurullo , il Potenza di Ragno spesso giocava con la difesa tutti under , purtroppo lo stesso non posso dire di qualche attaccante over , guardatevi bene la partita di ieri giocata contro la juniores del cerignola rinforzata da due soli over che per giunta giocavano da attaccanti , ebbene sono emersi tutti i nostri problemi a mettere la palla in porta ... ci affezioniamo troppo ai giocatori in questa cittá . .

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 14:13



Elco51


No ora basta accampare scuse. Basta con le provocazioni, basta con le gambe pesanti per la preparazione,basta con i giocatori che non avendo fatto il ritiro non hanno permesso di provare moduli, basta col terreno di gioco infame. In serie A la Juventus è la più forte e va a Milano e batte l’Inter dimostrando la sua superiorità. Quindi ora basta, è arrivato il momento di dimostrare che siamo i più forti. E non parlo di domenica prossima con l’Altamura ma a Bitonto. Si deve andare convinti e vincere. Il resto sono chiacchiere

Scritto il 10 Ottobre 2019 ore 12:48